Ai “Sabati musicali” va in scena il jazz

Vicenza –  Il prossimo appuntamento con “I sabati musicali”, rassegna cameristica organizzata dal conservatorio Pedrollo di Vicenza a Palazzo Cordellina, in collaborazione con la Biblioteca Civica Bertoliana, chiamerà in causa il jazz, domani sabato primo febbraio, alle 17, con un programma dal titolo “Il trio jazz fra tradizione e contemporaneità”, a cura del Dipartimento di musica jazz del conservatorio.

Jacopo Moschetto, pianoforte, Matteo Padoin, contrabbasso, e Silvano Martinelli, batteria, porteranno la tradizionale formazione a trio jazzistica ad eseguire brani di celebri firme quali Parish, Jobim, Bowman, Shearing, Silver e Carmichael, assieme ad alcune composizioni originali di Moschetto e Padoin in rappresentanza della contemporaneità e di nuove idee musicali che tengono comunque conto della storia del genere e della moltitudine di stili che lo caratterizzano.

Il Dipartimento di musica jazz del conservatorio di Vicenza è nato nel 2013, dopo una lunga esperienza iniziata nel 2002 con i primi corsi di jazz del vecchio ordinamento, corsi che hanno attirato da subito l’interesse di molti studenti desiderosi di intraprendere un percorso formativo a contatto con importanti professionisti del settore. Negli anni, la crescente richiesta ha portato all’aumento delle cattedre che allo stato attuale sono sei, con nove docenti, e si avvalgono dell’esperienza di alcuni tra i più stimati jazzisti italiani. Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *