Breaking News
Antonio Alessandri
Antonio Alessandri

Un enfant prodige a “I martedì al conservatorio”

Vicenza – Quinto appuntamento della stagione, domani, per “I martedì al conservatorio”, quindicesima edizione della tradizionale rassegna del Pedrollo, realizzata in collaborazione con l’associazione Amici del Conservatorio di Vicenza. Alle 18, presso la aala Marcella Pobbe dell’Istituto musicale, si terrà infatti il concerto degli studenti del conservatorio di musica Giuseppe Nicolini, di Piacenza, ed a suonare sarà un giovanissimo pianista, Antonio Alessandri, nato a Milano nel 2006.

Antonio Alessandri ha iniziato lo studio del pianoforte a 5 anni, e a 7 è entrato al conservatorio Arrigo Boito di Parma, seguito per tre anni da Elisabetta Ghidini e poi da Guido Scano. Dal 2017 studia con Davide Cabassi al Nicolini di Piacenza. Fin da piccolo ha partecipato a concorsi pianistici nazionali ed internazionali (da solista e in formazioni cameristiche), vincendo primi premi e primi assoluti di categoria.

Ha frequentato masterclass con Roberto Cappello, Maurizio Baglini, Nelson Delle Vigne, Tatiana Larionova, Ingrid Fliter, Yaron Rosenthal. Nel marzo 2018 è stato vincitore assoluto della finale italiana del Concorso Steinway per giovani talenti e, a settembre dello stesso anno, ha rappresentato l’Italia al Festival Steinway di Amburgo, debuttando nella prestigiosa Laeiszhalle davanti a 2300 spettatori, con le Visions Fugitives di Prokofiev.

Si è esibito in pubblico più volte, anche da solista, e nel maggio 2019 è stato tra i giovani pianisti che hanno eseguito l’integrale in prima assoluta di Corde e Martelletti di Alessandro Solbiati al Conservatorio di Milano. Ha esordito con orchestra a 12 anni suonando alla “Primavera di Baggio” il Concerto K413 di Mozart e nel 2019 ha suonato lo stesso concerto per la stagione “Allegro con Brio” di Piacenza, in entrambe le occasioni suscitando entusiasmo tra il pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *