Breaking News

Strada Padana superiore, si pensa alla nuova ciclabile

Vicenza – Realizzare un percorso ciclabile e pedonale lungo Strada Padana Superiore verso Padova (ex strada statale 11) grazie anche alla partecipazione al bando “Primus – Programma di incentivazione della mobilità urbana sostenibile”, finalizzato al finanziamento di progetti di mobilità sostenibile nei Comuni con popolazione non inferiore a 50.000 abitanti.

E’ questo l’obiettivo delle amministrazioni comunale e provinciale di Vicenza che si sta concretizzando grazie anche a due passaggi formali avvenuti nei giorni scorsi.

Innanzitutto, su proposta dell’assessore alla mobilità Matteo Celebron la giunta comunale ha approvato il protocollo d’intesa con la Provincia ed il progetto definitivo per questa importante connessione verso est attraverso l’itinerario “Ciclovia 11: Torri di Quartesolo-Stanga-Tribunale-Università”, che al confine comunale con Torri di Quartesolo ha visto recentemente realizzare la passerella sul Tribolo, necessaria per superare il nodo idraulico.

Lo scorso aprile la Provincia aveva concesso un contributo di 200 mila euro nell’ambito del più ampio progetto di piste ciclabili “Itinerari cicloturistici palladiani” che ora, grazie al protocollo d’intesa, vengono finalizzati al cofinanziamento del primo stralcio di questa ciclabile, per la quale il Comune stanzierà i rimanenti 175 mila (l’importo complessivo è infatti di 375 mila euro). Il Comune provvederà inoltre alla realizzazione dei lavori, alle eventuali procedure di acquisizione qualora fossero necessari degli espropri, e fungerà da stazione appaltante.

“Questo primo importante passo – hanno sottolineato il sindaco di Vicenza e presidente della provincia, Francesco Rucco, e l’assessore alla mobilità Matteo Celebron – ha l’obiettivo di ottenere nuovi finanziamenti e completare anche i successivi stralci del progetto”.

Il cofinanziamento del primo stralcio, infatti, consente di aderire al programma “Primus” che incentiva e finanzia, tra gli altri, interventi di realizzazione di nuove piste ciclabili in grado di rispondere alla domanda di spostamenti urbani casa-scuola e casa-lavoro. L’eventuale disposizione di un finanziamento ministeriale permetterà di sviluppare gli stralci successivi.

Lo sviluppo complessivo del percorso previsto dal primo stralcio è di circa 1200 metri. La realizzazione della ciclabile è suddivisa in cinque tratte, da est verso ovest: dal confine comunale con Torri di Quartesolo risulta già realizzata la passerella sulla roggia Tribolo e un breve tratto di percorso, per complessivi 120 metri; dal limite di tale intervento e per circa 230 metri è previsto lo sviluppo della pista in sede propria, sul lato sud della carreggiata e mediante utilizzo degli spazi di banchina e con tombinamento del fossato.

A margine della rotatoria tra strada Padana Superiore verso Padova e strada di Settecà la realizzazione sarà a cura di una ditta privata; dalla rotatoria tra strada Padana Superiore verso Padova e via Scolari, fino all’incrocio con via Bottazzi, per un tratto di circa 550 metri servirà un intervento minimo di adeguamento della segnaletica, dall’incrocio con via Bottazzi e fino al nodo viario con viale della Serenissima per circa 250 metri la pista sarà ricavata ccontestualmente alla riqualificazione della banchina e al tombinamento dei tratti di fossato laterale ancora a cielo aperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *