Breaking News
Venezia, Palazzo Balbi, sede della Giunta regionale - Foto: Alma Pater (CC)
Venezia, Palazzo Balbi, sede della Giunta regionale - Foto: Alma Pater (CC)

Plastic Tax, anche la Regione Veneto è contraria

Venezia – “Siamo di fronte ad una delle tasse più dannose della storia della Repubblica italiana. In un paese che ha una crescita dello 0,2% del Pil, il governo vuole mettere in ginocchio Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, le tre regioni che producono, proprio quelle nelle quali si concentrano le aziende del settore della plastica. La Regione Veneto è del tutto contraria”. Così l’assessore regionale allo sviluppo economico ed energia Roberto Marcato, intervenendo sul tema della possibile introduzione della plastic tax, che ha messo in allarme un settore che in Veneto conta 1300 imprese.

“Come assessore regionale – ha aggiunto Marcato – garantisco che il Veneto si farà portavoce delle richieste delle imprese. Troviamo questa legge inaccettabile e contraria allo sviluppo economico. Siamo convinti che provvedimenti del genere non vadano ad incidere sull’ambiente. Si tratta di una tassa inutile perché esiste già una norma dell’Unione Europea che dice che entro il 2030 tutti gli imballaggi devono essere riciclabili. Tutti i paesi si stanno adeguando. Invece il nostro governo pensa bene di mettere in difficoltà il sistema economico già in difficoltà, tagliando fuori le nostre aziende dal mercato.”

“Rispetto dell’ambiente si fa con la raccolta differenziata – ha concluso l’assessore –, un ambito in cui il Veneto non ha proprio niente da imparare, visto che siamo primi in Italia. Forse sarebbe il caso di imporre degli obblighi a chi non rispetta le norme in questo campo. E lasciare che gli imprenditori, anche quelli del settore della plastica, lavorino”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *