Breaking News
evasione fiscale

Operazione della Gdf, il plauso di Zaia

Venezia – “Non è nemmeno concepibile che nel terzo millennio e nel nostro Veneto emergano situazioni di sfruttamento delle persone, di inadeguatezza e insalubrità degli ambienti di lavoro come quella che l’attento lavoro della Guardia di Finanza ha scoperto a Santorso. Esprimo il mio grazie, e quello di tutte le persone per bene, agli inquirenti per questa operazione che non solo interviene su situazioni totalmente al di fuori dalla legge ma anche della dignità a cui ha diritto ogni lavoratore”.

Così il presidente della Regione del veneto Luca Zaia commenta la notizia del sequestro preventivo d’urgenza da parte delle Fiamme Gialle di un laboratorio tessile irregolare, con lavoratori clandestini e gestito da titolari asiatici nel Vicentino.

“Ancora una volta – prosegue Zaia – ci troviamo di fronte a chi pensa di poter ignorare non solo le regole ma anche i più banali fondamenti del rispetto umano e del vivere civile. In questo caso oltre alla gravità di quanto è stato riscontrato c’è anche una scorretta concorrenza con i nostri imprenditori, costretti a misurarsi ogni giorno con adempimenti fiscali, aggiornamenti continui delle norme di sicurezza e sull’occupazione e mille altre adempienze”.

“Una simile situazione di degrado non può che avvilire il senso comune proprio nei giorni che la nostra regione si attesta nei primi posti per qualità della vita – conclude il governatore -. Quella qualità della vita, dalla quale noi intendiamo non debba essere escluso nessuno che lavori onestamente. Per fortuna le forze dell’ordine conoscono il territorio e nel loro impegno continuo riescono ad intervenire e a scongiurare l’aggravarsi di queste situazioni deprecabili”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *