Breaking News

“La camera azzurra” di Simenon al Teatro Mattarello

Arzignano – Nuovo appuntamento, venerdì 13 dicembre, alle 21, con la ventesima stagione di prosa del Teatro Mattarello di Arzignano, curata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Arzignano con la collaborazione del circuito teatrale Arteven e la collaborazione tecnica di Theama Teatro. E sarà un appuntamento particolarmente stuzzicante, grazie alla penna di  Georges Simenon, il cui romanzo “La camera azzurra”, del 1963, è di scena nell’adattamento teatrale di Letizia Russo, con la regia di Serena Sinigaglia e l’interpretazione di Fabio Troiano, Irene Ferri, Giulia Maulucci e Mattia Fabris.

Racconta la storia di due amanti, nella cui vicenda, sullo sfondo di una provincia francese chiusa e pettegola, si mescolano sensualità e paura, tradimento e moralismo. I due protagonisti, Tony e Andreè, si conoscono dai tempi della scuola ed ora, entrambi sposati, nella “camera azzurra” danno sfogo alla loro passione. Qualche tempo dopo si ritrovano in un’aula di tribunale, chiamati a difendersi dall’accusa di aver eliminato i coniugi.

“Il giallo in sé è intrigante – commenta la regista – ma non è la parte più interessante del romanzo che è invece, a mio avviso, lo scandaglio sull’umano, sui suoi istinti più profondi e segreti. È l’erotismo che vi circola, è l’eterno conflitto tra passione e ordine; la passione degli amanti, l’ordine della famiglia. Due tensioni umane che appaiono difficili da conciliare, sempre”.

L’interrogatorio dei due, quindi, si fa strumento drammaturgico nel quale tessere la trama di un’indagine che, tra i continui flashback, si amplia ad una riflessione sull’umano, in un complesso gioco di ruoli, tra vittime e carnefici. Lo spettacolo è una produzione Nido di Ragno. Info e biglietti su www.arteven.it, www.vivaticket.it e nei punti vendita del circuito vivaticket. Programma completo su www.inarzignano.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *