Intelligenti metodi per risparmiare sulla benzina

Come risparmiare sulla benzina? La spesa del carburante influisce molto sul budget quotidiano ma è un costo a volte necessario. Con le giuste accortezze potrete vedere un buon risparmio a lungo termine.

Scegliere il motore giusto

Il primo modo di contenere i costi del carburante sta nella scelta del veicolo e quindi del motore utilizzato. In fase di acquisto della macchina tutti si fanno la stessa domanda: benzina o diesel? Entrambi i tipi di motore hanno i relativi vantaggi quindi se usati nel giusto contesto permettono di risparmiare un bel po’. I motori a benzina sono più elastici e permettono di tenere per più tempo le marce senza dover cambiare troppe volte.

Per questo si confermano i migliori nel contesto cittadino dove le condizioni di marcia non sono affatto costanti, e frenate e ripartenze sono molto frequenti. Il diesel normalmente ha un costo minore della benzina ed è un carburante più energivoro ma i motori sono meno elastici. In città pertanto i cambi marcia sono più frequenti e si consuma più carburante ma in altre condizioni, come nelle strade di montagna oppure i lunghi viaggi consumano decisamente di meno. Il motore va quindi valutato sulla base dell’utilizzo che prevedete della vostra automobile.

Ci sono però altre soluzioni anche più valide. Innanzitutto, i motori ibridi o elettrici, garantiscono pertanto un enorme risparmio di benzina durante la marcia senza contare che l’impatto ambientale è molto ridotto se non pari allo zero. Si possono poi scegliere le alimentazioni miste a GPL o a metano, combustibili che costano molto meno della benzina e che quindi garantiscono costi più contenuti.

Stazione di rifornimento e pompe bianche

Un ovvio metodo per risparmiare è di tenere sotto controllo i prezzi della benzina durante le vostre sessioni di guida, gettando uno sguardo verso i cartelloni sui quali si espongono i prezzi, facendo i confronti fra le varie stazioni. Attenzione però: spesso la differenza è di pochi centesimi, pertanto cercate una stazione di rifornimento che si trovi sullo stesso percorso che fate abitualmente o comunque nelle vicinanze, altrimenti il risparmio di pochi centesimi si tramuta in spreco di carburante. Nella scelta del distributore tenete d’occhio anche quali sono i servizi annessi. Alcuni infatti premiano i clienti più fedeli con operazioni a punti, premi o semplicemente sconti sostanziali sui rifornimenti successivi.

Un’altra soluzione ottima è quella di rivolgersi alle pompe bianche. Si tratta infatti di stazioni di rifornimento che non fanno parte di nessuna grande catena, ma semplicemente sono indipendenti perché appartengono a privati (oppure ad altri grandi marchi, come le pompe del gruppo Conad o Esselunga). Le pompe bianche praticano in genere prezzi più competitivi rispetto ai grandi marchi, potendosi permettere di vendere a 10-15 centesimi in meno, perché non devono pagare le royalty e in linea generale sono gravate da minori spese. 

Stile di guida

Il primo fattore a incidere pesantemente sul consumo di benzina è il vostro stile di guida e la manutenzione dell’automobile. Ricordate che una guida più costante possibile è la chiave del risparmio sulla benzina. Durante la marcia evitate forti accelerate e frenate brusche, in questo modo il motore non ha sbalzi ed utilizza solo il carburante necessario a muoversi. Durante le discese inoltre lasciare innestata la marcia e procedete utilizzando il freno motore, così il consumo sarà quasi pari allo zero. Quando poi vi trovate in sosta al semaforo, al passaggio a livello o semplicemente dovete fare una chiamata, spegnete il veicolo.

A questo proposito, disattivate il sistema di Start&Stop se le soste sono brevi e frequenti. Infine, ricordate che l’aria condizionata spreca molta energia, quasi il 20% dei consumi in più. Infine, la manutenzione del veicolo influisce molto sul consumo di carburante. Innanzitutto, ricordate di cambiare regolarmente l’olio ad ogni tagliando (o ogni tot chilometri). Le gomme poi vanno scelte in base all’indice di rotolamento che è indicato con una targhetta; una migliore efficienza impone meno sforzo al motore. Sostituite regolarmente il filtro dell’aria in modo che la combustione sia più pulita e meno dispendiosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità