Quell’equilibrio impossibile a Vicenza…

Non si abbassano i toni della polemica, a Vicenza, dopo le dichiarazioni, sulla legalità e la corruzione, rilasciate dall’ex assessore alla trasparenza Isabella Dotto, già rimossa dal suo incarico in giunta durante l’estate scorsa. Il sindaco, Francesco Rucco, continua a tacere, pur avendo incassato la solidarietà della maggioranza di centro destra che lo sostiene. Attacca invece la minoranza di centrosinistra, che chiede trasparenza e giudica grave il silenzio del sindaco. E poi c’è Fratelli d’Italia, il partito dell’ex assessore, che sembra voler mantenere una sorta di “equilibrio impossibile”. Di seguito l’intervento sulla questione della portavoce del circolo di Vicenza di Fratelli d’Italiua, Eleonora Garzia…

*****

Vicenza – Dopo le elezioni amministrative del 2018, i rappresentanti di Fratelli d’Italia sono stati convocati dal sindaco Francesco Rucco per attribuire al nostro partito un assessorato. Fratelli d’Italia ha fornito al sindaco Rucco una rosa di cinque nomi tra i quali il sindaco stesso ha scelto la dottoressa Isabella Dotto quale figura, a detta del sindaco, più idonea a ricoprire il ruolo di assessore alla trasparenza, anche alla luce della sua formazione, della sua competenza e del ruolo precedentemente ricoperto di magistrato onorario presso la Procura della Repubblica di Vicenza.

Il compito affidato alla dottoressa Dotto, sia per conto del sindaco che per conto di Fratelli d’Italia, era quello di garantire la trasparenza amministrativa di questa amministrazione, verificando contestualmente se la stessa trasparenza era stata garantita anche dalle passate amministrazioni. Riteniamo che l’ex assessore Dotto abbia svolto il suo ruolo in modo diligente, corretto e professionale, come del resto la sua formazione le imponeva, agendo sempre in piena sintonia con il suo Partito, nonostante gli scarsi mezzi messile a disposizione dal sindaco Rucco.

Nello svolgimento del suo lavoro, l’ex assessore Dotto ha rilevato delle anomalie che potevano prefigurare conseguenze anche di natura penale, sottoponendole immediatamente all’attenzione della Giunta e del sindaco in modo tale che potessero essere assunte azioni conseguenti, soprattutto a tutela dell’amministrazione e della collettività vicentina. L’informativa suddetta è stata protocollata proprio a tutela dell’amministrazione ed è reperibile da chiunque abbia titolo per richiederne copia. Come previsto dalla legge, l’ex assessore Dotto si è vista costretta a depositare presso la Procura della Repubblica un dettagliato esposto, che è stato sottoposto all’attenzione degli inquirenti.

Pur ribadendo il pieno appoggio da parte di Fratelli d’Italia all’attività svolta dalla dottoressa Dotto nel suo ruolo di assessore alla trasparenza, le dichiarazioni rilasciate dalla stessa negli ultimi giorni attengono squisitamente all’attività amministrativa e ai rapporti tra l’ex assessore Dotto e il sindaco Francesco Rucco. Riteniamo quindi di non attribuire alla querelle tra l’ex assessore Isabella Dotto e il sindaco Francesco Rucco alcuna valenza politica, ma di circoscrivere la questione per ciò che è, ovvero una questione tra l’ex assessore e il sindaco.

Se il sindaco Francesco Rucco ritiene che il suo ex assessore abbia rilasciato dichiarazioni non veritiere o diffamatorie, deve immediatamente querelare Isabella Dotto per le affermazioni dalla stessa rilasciate. Dal punto di vista politico, Fratelli d’Italia è e rimane in maggioranza e continua a garantire la sua fiducia al sindaco Francesco Rucco, fino a quando lo stesso dimostrerà di meritarla.

Eleonora Garzia – Portavoce del Circolo cittadino Fratelli d’Italia Vicenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *