Basket, vittoriosa trasferta a Broni per il Famila Schio

Broni (Pavia) – Partita frenetica ed avvincente, quella disputata ieri sera, al PalaBrera, e vinta dal Famila Wuber Schio per 53-75 contro le padrone di casa della Della Fiore Broni. Dopo due periodi equilibrati (31-28 il risultato al ventesimo), nella ripresa le ragazze di coach Vincent hanno scavato un solco (12-33 il parziale dei punti segnati) che le lombarde non sono state in grado di colmare.

Il successo in questa nona giornata del campionato di serie A1 conferma le scledensi al primo posto in classifica. Una posizione per ora solitaria, visto che la gara tra Ragusa (l’altra capolista) e Costa Masnaga non si è giocata. Questo perché, a causa della rottura in autostrada di un pulmino, le lombarde non hanno potuto raggiungere l’aeroporto e imbarcarsi in tempo per raggiungere la Sicilia.

Per quanto riguarda la gara di ieri sera, l’ottima partenza di Schio, che al terzo minuto conduce per 6-0 (canestri di Cinili, De Shields ed Harmon) viene ben presto neutralizzata dalle biancoverdi. Nel giro di appena 60 secondi, infatti, un piazzato di Tikvic e due triple di Spreafico (alla sua 300esima presenza in serie A1) ribaltano il risultato, 8-6. La Della Fiore allunga portandosi a +4 (13-9 e 15-11), ma grazie alle zampate di Cinili e Keys, il primo quarto termina con il vantaggio delle arancioni, 15-17.

Aggancio e sorpasso delle pavesi all’alba del secondo periodo, 22-17. Dopo quattro minuti di astinenza, il Famila rompe il ghiaccio con Gruda, 22-19, e poi trova il pareggio grazie alla conclusione pesante di Cinili, 22-22. Le biancoverdi continuano a spingere e si riportano in testa, chiudendo la frazione sul +3, 31-28.

Al ritorno sul parquet dopo l’intervallo lungo Schio ribalta il risultato con un canestro da tre di Dotto e l’appoggio al tabellone di Gruda, 31-33. La replica di Broni non si fa attendere: Spreafico agguanta il pari in due occasioni 33-33 e 36-36. Poi il Famila ingrana le marce alte e piazza un poderoso break di 25-7, che sancisce il +18, 43-61 del trentesimo. Dopo cinque minuti di gioco, nel quarto di chiusura, le arancioni sono ancora avanti di 18 punti, 50-68. Le cestiste allenate da Alessandro Fontana non riescono a ricucire e al termine del match il divario tra le due contendenti raggiunge le 22 lunghezze, 53-75.

Broni: Miccoli, Spreafico 15, Orazzo 8, Togliani, Moroni 5, Ngo Ndjock 11, Parmesani, Tikvic 5, Romice, Lavezzi, Nared 8, Premasunac 1

Schio: Keys 10, De Shields 4, Cinili 20, Gruda 14, Chagas, Fassina, Andrè, Dotto 10, Battisodo 3, Carollo ne, Harmon 14

Ecco gli altri incontri della nona giornata di andata:

  • Venezia – Bologna 78-55
  • San Martino di Lupari – Vigarano 85-74
  • Palermo – Battipaglia 80-57
  • Torino – Sesto San Giovanni 53-71
  • Empoli – Lucca 56-68
  • Ragusa – Costa Masnaga non disputata

Classifica: Schio 16, Ragusa*, Lucca, Venezia e San Martino di Lupari 14, Sesto San Giovanni ed Empoli 10, Broni e Vigarano 8, Palermo 6, Costa Masnaga* e Torino 4, Bologna 2, Battipaglia 0 (* una partita in meno)

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *