Basket, il Famila Schio fatica ma supera Sesto

Sesto San Giovanni (Milano) – Sudata vittoria esterna del Famila Wuber Schio che stasera, al PalaCarzaniga, ha superato per 64-69, le rossonere lombarde dell’Allianz Geas Sesto San Giovanni. Il successo delle arancioni in questa decima giornata del campionato di serie A1 di basket femminile è maturato negli ultimi scampoli del match.

Per 36 minuti, infatti, le ragazze allenate dal tecnico Pierre Vincent hanno vestito i panni delle inseguitrici, in affanno, di fronte al gioco ben organizzato delle padrone di casa. Grazie al 13-6 messo a referto nel finale, però, Schio è riuscito a far suo questo match tosto e davvero impegnativo.

Partenza decisa del Geas, che in avvio di contesa infila due triple in meno di un minuto, 6-2. Keys e Gruda pareggiano i conti, 6-6, e poi Schio mette il naso avanti, grazie ad una conclusione vincente di Harmon, 8-10. Il periodo procede ad elastico, con mini break di una e poi, a ripianare, dell’altra squadra: alla prima sirena le padrone di casa a conducono per 17-15.

Un Geas tonico e concentrato si mantiene in testa anche nel secondo quarto. Le rossonere pungono con efficacia e costruiscono un parziale di 15-6 che lascia indietro le arancioni, 32-21. Il terzetto straniero di Schio (Harmon, Gruda, De Shields) centra il bersaglio, ma le milanesi riescono comunque ad andare al riposo lungo con un considerevole tesoretto da difendere, 40-27.

Nella ripresa un gioco da tre di De Shields (piazzato più tiro libero) permette al Famila di erodere qualche punto alle avversarie, pur mantenendo uno svantaggio a due cifre, 40-30. Grazie all’appoggio al tabellone di capitan Dotto, le scledensi arrivano a -9, 48-39, però la tripla di Verona ricaccia indietro le ospiti, 51-39. Per quasi tre minuti i quintetti girano a vuoto e poi Schio riapre la gara: De Shields, Gruda e Battisodo realizzano un break di 8-3 (54-47 il punteggio al trentesimo), foriero di una scoppiettante ultima frazione.

Grazie ai canestri di Harmon e Gruda un solo possesso separa le due squadre, 54-51. Dopo quattro minuti senza segnare, Brunner fa avanzare il tabellone delle sestesi, 56-51, ma Gruda è in agguato e Schio torna a -3, 56-53. Williams timbra il nuovo vantaggio delle lombarde, 58-54, però subito dopo il Famila ribalta il tabellone, 58-59. La compagine scledense azzanna la partita e gioca gli ultimi minuti con determinazione e intelligenza, chiudendo la contesa con una gratificante vittoria (64-69).

Sesto San Giovanni: Zampieri, Arturi 9, Botteghi 2, Verona 11, Crudo 5, Oroszova 8, Williams 17, Pellegrini ne, Panzera 1, Merisio ne, Ercoli 2, Brunner 9

Schio: Keys 5, De Shields 17, Cinili 2, Gruda 19, Chagas ne, Fassina ne, Andrè 2, Dotto 8, Battisodo 3, Battilotti ne, Harmon 13

Ecco gli altri risultati della decima giornata di andata:

  • San Martino – Ragusa 64-79
  • Costa Masnaga – Empoli 71-67
  • Bologna – Palermo 57-46
  • Vigarano – Broni 83-75
  • Lucca – Venezia 72-88
  • Battipaglia – Torino 75-77

Classifica: Schio 18, Ragusa* e Venezia 16, Lucca e San Martino di Lupari 14, Empoli, Sesto San Giovanni e Vigarano 10, Broni 8, Costa Masnaga*, Palermo e Torino 6, Bologna 4, Battipaglia 0 (* una partita in meno)

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *