Breaking News

Basket, il Famila Schio fa suo il derby veneto

Schio – Alta intensità, belle giocate, fisicità e atletismo. Questo, in poche parole, è stato il derby veneto giocato ieri sera al PalaRomare, che ha avuto come protagoniste il Famila Wuber Schio e l’Umana Reyer Venezia. Ad aggiudicarsi i due punti in palio (85-76 il risultato finale) sono state le scledensi, che dopo i primi minuti di studio sono entrate in partita prima e con più efficacia delle avversarie. Le orogranata hanno carburato con un po’ di ritardo, anche se dopo l’affanno iniziale hanno comunque dato del filo da torcere alle campionesse d’Italia in carica.

La tensione è alta in avvio di questo sentito derby, big match dell’ottava giornata di andata della serie A1 di basket femminile. Nonostante i buoni tiri costruiti, infatti, il punteggio avanza a fatica. Dopo l’iniziale 4-0 (Harmon e De Shields), Venezia va a bersaglio con Steinberga, 4-2, ma poi le padrone di casa ingranano e piazzano un mortifero 19-2, che le fa balzare a +19, 23-4. Incassato questo pesante parziale, le orogranata si sbloccano e assottigliano il loro passivo grazie ad un controparziale di 6-0, 23-10.

Il buon momento delle ospiti prosegue anche nei secondi dieci minuti. Macchi e De Pretto rosicchiano ancora qualche punto e il margine dell’Umana si ridimensiona (26-18). La gara si accende ed i quintetti in campo danno battaglia senza risparmiarsi. La Reyer prova a risalire la china, ma non riesce ad andare oltre il -6 (39-33) e prima della sirena del ventesimo, Gruda scrive a referto il 41-33.

Il vivace botta e risposta della ripresa fa oscillare il divario tra le due compagini tra le 8 e le 10 lunghezze. Sul 47-37 due fiammate di Steinberga e Carangelo portano le ospiti a -6, 47-41, ma nell’ultima parte del quarto Schio blocca la risalita delle lagunari, ricacciandole indietro 67-51.

Sei punti di Venezia, in avvio di ultimo periodo, riavvicinano le ospiti, 69-56. Il pallino del gioco torna poi nelle mani delle arancioni, che grazie a Dotto, De Shields e Andrè rimpinguano il loro tesoretto, 77-61. L’Umana non molla e con grande determinazione accorcia le distanze, 83-74. Sul cronometro, però, sono rimasti solo sessanta secondi da giocare e le scledensi possono così  festeggiare la vittoria (85-76) e il primo posto in classifica assieme a Ragusa.

Schio: Keys 4, De Shields 18, Cinili 2, Gruda 12, Chagas ne, Fassina, Andrè 6, Dotto 20, Battisodo 5, Battilotti ne, Harmon 18

Venezia: Anderson 3, Bestagno, Carangelo 9, Gorini 5, De Pretto 15, Steinberga 20, Petronyte 10, Meldere ne, Penna 3, Macchi 11

Di seguito gli altri risultati dell’ottava giornata di andata:

  • Costa Masnaga – Palermo 53-62
  • Bologna – Torino 77-85
  • Sesto San Giovanni – Broni 66-83
  • Lucca – San Martino di Lupari 76-53
  • Vigarano – Empoli 66-78
  • Battipaglia – Ragusa 67-87

Classifica: Ragusa e Schio 14, Lucca, Venezia e San Martino di Lupari 12, Empoli 10, Broni, Sesto San Giovanni e Vigarano 8, Palermo, Torino e Costa Masnaga 4, Bologna 2, Battipaglia 0

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *