Basket, Schio lotta ma lascia i 2 punti a Sopron

Sopron (Ungheria) – Ko esterno del Beretta Famila Schio che non riesce ancora a cancellare lo zero nella casella delle vittorie lontano dal PalaRomare. Sul legno della Novomatic Arena, infatti, le arancioni sono state sconfitte per 59-51 dalle padrone di casa del Basket Sopron, al termine di una gara che a lungo ha stentato a trovare un padrone. Solo negli ultimi minuti dello scontro le ungheresi sono riuscite a ritagliarsi un piccolo margine, che hanno mantenuto fino al termine.

Il botta e risposta tra De Shields e Crvendakic dà il via alla contesa delle 18, 3-2. Dopo alcuni minuti di digiuno, i quintetti riprendono a segnare e al giro di boa del quarto il tabellone recita 9-9. Il piazzato di Dotto consegna al Beretta il +2, 9-11, ma le ungheresi costruiscono un mini break di 5-0 che ribalta il risultato, 14-11. La tripla di Battisodo sancisce la nuova parità, 16-16. Risultato sul quale le due squadre vanno alla prima mini pausa.

I cinque punti messi a segno da entrambe le compagini nei primi cinque minuti della seconda frazione (21-21) fanno intendere come la partita sia dominata dalle difese. Vanno però sottolineati pure gli svariati errori al tiro, commessi anche in situazioni con scarsa pressione della difesa avversaria. Insomma, almeno per questa prima parte, la gara non è certo entusiasmante e al ventesimo il tabellone è fisso sul 30-22.

Nella ripresa, due canestri di Hatar regalano a Sopron il +12, 34-22. Ma è proprio su questo massimo svantaggio che le scledensi piazzano un break (7-0) che le riporta in corsa, 34-29. Le ospiti avanzano ancora e grazie ad un altro parziale (5-12) arrivano a condurre per 39-41. Questo +2 dura solo il tempo di un’azione, perché dalla linea dei liberi Crvendakic sancisce la nuova parità, 41-41.

Con quattro punti di fila le padrone di casa provano a tracciare il solco, 45-41. Il canestro di ottima fattura di Battisodo dimezza lo svantaggio di Schio, 45-43, ma le ragazze di coach Dávid Gáspár difendono con le unghie e con i denti il loro tesoretto che al quinto ha raggiunto le 7 lunghezze, 52-45. Le ungheresi non hanno alcuna fretta e fanno girare molto la palla prima di arrivare al tiro. Le arancioni, invece, devono accelerare, ma i loro affondi non sortiscono gli effetti sperati: arrivano fino al -4, 51-51, ma gli ultimi sussulti del match sono di Sopron, che conquista i due punti con il risultato di 59-51.

Sopron: Fegyverneky 9, Varga A. ne, Weninger, Crvendakic 16, Czukor, Varga K. ne, Hatar 12, Jovanovic 10, January 11, Dubei 1

Schio: Keys, De Shields 6, Lisec 11, Cinili 2, Gruda 16, Chagas ne, Fassina ne, Andrè 2, Dotto 5, Battisodo 5, Harmon 4

Ecco gli altri incontri del settimo turno:

  • Fenerbahce – Ldlc Asvel Feminin 82-67
  • Arka Gdynia – Dynamo Kursk 86-92
  • Spar Citylift Girona – Blma 56-55

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *