Alberi pericolanti, al lavoro la Protezione civile

Arzignano – In questi giorni il gruppo di Protezione Civile Ana Valchiampo è al lavoro con motoseghe, dispositivi di protezione individuale, verricello, cippatrice, camion e trattore per abbattere gli alberi spezzati e pericolanti protesi sul parco dello sport Giacomo Pellizzari di Arzignano.

Alcune piante cresciute all’interno dell’alveo del Chiampo sono rimaste danneggiate dai fortunali estivi degli scorsi anni e la Protezione civile si è resa disponibile ad intervenire con i propri volontari, così da garantire la sicurezza dei cittadini che transitano lungo il percorso ciclopedonale del parco.

L’abbattimento degli alberi e la rimozione dei rami pericolanti sul parco hanno una funzione di prevenzione, perché eventuali nevicate o forti temporali potrebbero far cadere a terra gli alberi o farli finire nel fiume.

Il Comune ha la possibilità di intervenire, per motivi di sicurezza, direttamente sui rami e sugli alberi che si protendono sulla proprietà comunale, perché gli alberi piantati all’interno dell’alveo sono di competenza del Genio Civile di Vicenza, che ha responsabilità sulla sicurezza idraulica del fiume.

“L’obiettivo primario – hanno sottolineato l’assessore ai parchi e decoro urbano, Giovanni Lovato, e il sindaco di Arzignano, Alessia Bevilacqua – è quello di mettere in sicurezza i cittadini. E’ necessario intervenire laddove gli alberi sono spezzati e pericolanti. Oltre alla manutenzione l’amministrazione sta approntando un massiccio piano di piantumazione di nuovi alberi in diverse zone della città”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità