Breaking News

Denunciato dopo il tentato colpo all’erboristeria

Zanè – Identificato e denunciato dai carabinieri l’uomo ritenuto responsabile della tentata rapina ai danni di una erboristeria di Zanè. Si tratta di un 52enne, di origini romane, già condannato per reati contro il patrimonio e contro la persona.

I fatti risalgono alla serata del primo luglio scorso: un ladro, armato di un taglierino, aveva scelto come obiettivo l’erboristeria “Bellezza della salute”. Una volta entrato nel negozio, però, considerate la reazione del titolare, le urla di una collega ed il rumore di porte sbattute, ha modificato i suoi piani… Tutto questo trambusto ha infatti spinto il malvivente a fuggire a mani vuote, in sella alla bicicletta con la quale era arrivato sul posto.

Subito è scattato l’allarme al 112 e i carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Thiene si sono messi al lavoro per arrivare al malvivente. Dopo aver analizzato centinaia di immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza pubblici e privati situati nelle vicinanze dell’erboristeria, è stato individuato il presunto rapinatore, il quale in trasferta da Roma, aveva trovato appoggio logistico presso la dimora di un pregiudicato del luogo.

Grazie alle indagini svolte, i militari hanno prima scoperto l’abitazione di un pregiudicato di Zugliano, dove si era rifugiato il rapinatore e, poi, raccolto sufficienti indizi per poter eseguire, su disposizione del magistrato di turno della Procura della Repubblica di Vicenza, una perquisizione domiciliare.

Perquisizione che ha permesso ai carabinieri di ritrovare gli indumenti indossati dal rapinatore durante il fallito assalto al negozio, oltre ad una pistola giocattolo, priva di tappo rosso.

Nel frattempo il 52enne si è allontanato dalla zona, facendo ritorno nella provincia di Roma. Il 26 luglio, però, è stato arrestato dagli agenti della Polfer, perché accusato, assieme ad un’altra persona, di aver rapinato il borsello ad un passante che si trovava vicino alla stazione ferroviaria di Ciampino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *