Breaking News
Un momento delle riprese per la preparazione della puntata di "Passato e presente"

Vicenza e Pigafetta a “Passato e presente” su Rai3

Vicenza – Ferdinando Magellano e il vicentino Antonio Pigafetta, che ha raccontato la circumnavigazione del globo condotta proprio dal navigatore portoghese, saranno protagonisti de “Il primo viaggio intorno al mondo”. E’ questo, infatti, il titolo della prossima puntata di “Passato e Presente”, programma televisivo Rai condotto da Paolo Mieli, al quale parteciperanno il professor Alessandro Barbero e tre laureandi in storia. La messa in onda della puntata su Rai3 è fissata per martedì 26 novembre, alle 13.15, e in replica su Rai Storia alle 20.30.

Per preparare la puntata una troupe della Rai, con la regista Chiara Chianese, ha trascorso a Vicenza due giorni a fine settembre per visitare il Museo civico di Palazzo Chiericati, la Basilica Palladiana e la Biblioteca Bertoliana ed effettuare le riprese dei luoghi pigafettiani della città, a partire dal monumento in viale Roma alla casa della famiglia del grande navigatore nella contra’ omonima.

A Palazzo Cordellina la regista, accolta dalla presidente della Bertoliana, Chiara Visentin, e da Mattea Gazzola, responsabile del Settore manoscritti e archivi, ha visionato numerosi documenti pigafettiani conservati dall’archivio, alcune mappe e volumi coevi al viaggio di Pigafetta. Documenti sui quali lo stesso Antonio si preparò prima della sua partenza.

E ancora, le sono stati mostrati l’albero genealogico della famiglia Pigafetta, la copia anastatica della “Relazione del primo viaggio attorno al mondo” di Pigafetta curato da Mario Pozzi e un’edizione del 1800 del “Primo viaggio intorno al globo terraqueo” stampata a Milano.

Le telecamere della Rai hanno ripreso alcuni pezzi pregevoli della Bertoliana: il planisfero manoscritto del cartografo veneziano Giovanni Leardo, la pianta di Vicenza cosiddetta del Peronio del 1480, l’incunabolo della “Geografia” di Tolomeo, stampata a Roma nel 1490, il volume “Paesi nouamente retrouati” dedicato ai viaggi di Amerigo Vespucci e pubblicato proprio a Vicenza nel 1507, la “Cosmographia” di Pietro Appiano del 1540, il volume “Navigazioni e viaggio di Giovanni Battista Ramusio” risalente al 1554, lo splendido “Theatrum orbis terrarum” di Ortelio, pubblicato ad Anversa nel 1592 e infine il Portolano di Placido Caloiro.

Al Museo civico di Palazzo Chiericati la troupe, accompagnata da una guida turistica, ha visitato le sale del palazzo cinquecentesco e si è soffermata sulle opere coeve al viaggio di Pigafetta. In Basilica Palladiana, invece, sono state girate immagini dalla terrazza per avere una visione dall’alto della città.

La troupe Rai è venuta a Vicenza richiamata dalla manifestazione per celebrare i 500 anni della partenza della spedizione di Magellano, organizzata dal 20 al 22 settembre dall’associazione Pigafetta 500 in collaborazione con il Comune. “Siamo ben felici – ha commentato il presidente dell’associazione, Stefano Soprana – che un programma come «Passato e Presente» abbia sentito la necessità di andare oltre il solito racconto”.

“La regista – ha proseguito – è venuta a Vicenza per capire da dove arriva Pigafetta e questo, come altri episodi, ci dicono che il navigatore, geografo e scrittore vicentino merita di raggiungere un livello nazionale. La nostra Associazione si sta fortemente impegnando in tal senso, per restituire al nostro concittadino il suo posto nella storia. Vorremmo invitare il professor Barbero, che in più occasioni si è interessato alla prima circumnavigazione del globo, a farci visita: ne saremmo onorati”.

2 Commenti

  1. Finalmente, di questo importantissimo viaggio si saprebbe poco o nulla se non ci fosse il diario di Pigafetta. E’ indispensabile che ad Antonio Pigafetta venga dato il giusto valore e venga studiato.

  2. Renata strazzacappa

    Pigafetta è nato nella frazione di Lovertino di Albettone; la sua casa è in stato di abbandono. Altro che palazzo Chiericati, dovete far conoscere la vera storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *