Breaking News

Ruba un giubbotto e reagisce con violenza

Montecchio Maggiore – Tenta di rubare dei capi di abbigliamento in un negozio e quando viene scoperto reagisce con violenza. E’ successo sabato sera, poco prima dell’orario di chiusura, a Montecchio Maggiore, dove Aleksandar Dragovic, trentatreenne serbo, disoccupato e pregiudicato, domiciliato a Vicenza, ha pensato di fare shopping nel negozio Sorelle Ramonda, di Viale Trieste, evitando però di pagare il conto.

Aleksandar Dragovic
Aleksandar Dragovic

Ha subito individuato un giubbotto Armani, del valore di 150 euro, e dopo aver rimosso una delle piastre antitaccheggio, ha cercato di uscire senza pagare. Nei suoi movimenti però era stato notato dalle guardie di sicurezza del negozio che lo hanno tenuto d’occhio e, una volta oltrepassate le casse e sentito l’allarme dei sistemi antitaccheggio, lo hanno fermato. Il serbo, invece di ammettere le proprie responsabilità, ha reagito buttando a terra la guardia. Il vigilante è riuscito comunque ad afferrare l’uomo in fuga, che lo ha trascinato per alcuni metri.

Un cliente, notata la scena e vista la guardia in difficoltà, è intervenuto in suo aiuto bloccando il malvivente. Una pattuglia della tenenza dei carabinieri di Montecchio Maggiore, giunta subito dopo, ha poi arrestato il malvivente, per rapina impropria, e nel pomeriggio di oggi l’arresto è stato convalidato dal Tribunale di Vicenza. L’uomo è stato sottoposto all’obbligo di firma nel comune di Vicenza, mentre è stato invece rinviato il procedimento direttissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *