Breaking News
Mariangela D’Abbraccio e Daniele Pecci

Prosa, a Lonigo “Un tram che si chiama desiderio”

Lonigo – Sarà un titolo importante, un classico come “Un tram che si chiama desiderio”, di Tennessee Williams, ad inagurare la stagione di prosa del Teatro Comunale di Lonigo. Sarà di scena mercoledì 6 novembre, alle 21, con protagonisti Mariangela D’Abbraccio e Daniele Peccim per la regia di uno dei maestri della scena italiana, Pier Luigi Pizzi. Premio Pulitzer nel 1947, con questo testo Tennessee Williams alzò il velo sulla macchina oppressiva della famiglia, dell’anima ipocrita dei pregiudizi, della feroce stupidità e delle paure morali dell’America profonda.

“Leggenda vuole – si legge nella presentazione – che fu proprio su un tram, su cui girovagava da studente, che al giovane Tenessee Williams venne l’idea di un dramma che svelava il lato oscuro del sogno americano. Questa storia divenne il suo capolavoro: un testo amato e odiato, ma comunque conosciuto in ogni parte del mondo. Una pietra miliare del teatro e del cinema che, ancora oggi, si continua a leggere e a vedere rappresentato con interesse ed emozione”.

Il dramma racconta, per la prima volta, l’America attraverso temi come l’omosessualità, il sesso, il disagio mentale, la famiglia come luogo non proprio raccomandabile, il maschilismo e la femminilità maltrattata, l’ipocrisia sociale. Il testo, trasferito sulla scena in due ore e mezza di spettacolo dal ritmo incalzante, è ambientato nella New Orleans degli anni Quaranta e narra la vicenda di Blanche che, dopo il pignoramento della casa di famiglia, si trasferisce dalla sorella Stella, sposata con Stanley Kowalski, un uomo rozzo e volgare di origine polacca.

Blanche è alcolizzata, vedova di un marito omosessuale, e cercherà, fallendo, di ricostruire un rapporto salvifico con Mitch, amico di Stanley. Ma il violento conflitto che si innescherà fra lei e Stanley, la porterà alla pazzia, già latente in lei. Info e biglietti: info@teatrodilonigo.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *