Niente White List per la ditta legata alla camorra

Vicenza – La Guardia di Finanza di Vicenza ha approfondito la posizione di una società di capitali, con sede in città ed operante nel settore dell’autotrasporto per conto terzi, che aveva chiesto alla Prefettura il rinnovo dell’iscrizione nell’elenco dei fornitori, dei prestatori di servizi e degli esecutori di lavori non soggetti a tentativo di infiltrazione mafiosa. Si tratta della così detta White List, un elenco, tenuto dalla Prefettura, di imprese che, dopo specifiche verifiche, risultano estranee ad infiltrazioni mafiose e quindi qualificate per stipulare rapporti contrattuali con la pubblica amministrazione.

Le Fiamme Gialle, elaborando i risultati di una recente, articolata indagine penale svolta dai colleghi di Salerno, hanno rilevato un pericolo di condizionamento da parte della criminalità organizzata sull’impresa vicentina,  i cui vertici sono risultati avere fatto parte di un’associazione per delinquere responsabile di reati tributari, fatti di riciclaggio, trasferimento fraudolento di valori e false attestazioni all’autorità giudiziaria.

Sarebbero anche legati da vincoli associativi con esponenti di un clan camorristico attivo nel salernitano, al quale hanno fornito e dal quale hanno ricevuto appoggio e supporto produttivi di accrescimento del potere criminale e di sviluppo economico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *