Breaking News

Marostica, un libro sulla Partita a scacchi

Marostica – In occasione del quarantesimo anniversario della morte di Francesco Pozza, che per la prima volta, il 2 settembre 1923, ebbe l’intuizione di mettere in scena, sulla piazza di Marostica, uno spettacolo scacchistico in costumi d’epoca medievale, il ricercatore marosticense Giovanni Parise presenta il suo libro “La Partita a Scacchi di Marostica: origini, storia, leggenda, sviluppi e prospettive future”.

La pubblicazione contiene gli scritti inediti di Pozza, usciti dal suo finora inesplorato archivio personale, che permettono di conoscere come nacque l’idea e come si concretizzò. L’opera inoltre ripercorre l’evoluzione che il biennale evento marosticense ha conosciuto e continua a conoscere. Al volume viene allegata anche la riedizione anastatica di Bernardino Frescura, dal titolo “Marostica, pagine di memorie e di ideali. Numero Unico a ricordo della prima partita a scacchi, Marostica 2 settembre 1923, Genova 1923”.

La presentazione si terrà domani, venerdì 8 novembre, alle 17.30, al Castello Inferiore di Marostica, durante un incontro che esplora origini e prospettive della rievocazione, con il contributo di amministratori, storici, operatori e organizzatori, in vista della preparazione di una nuova, attesa edizione della Partita a scacchi, prevista per l’11, 12 e 13 settembre 2020.

Dopo i saluti istituzionali del sindaco di Marostica Matteo Mozzo, del presidente del Consiglio Regionale del Veneto Roberto Ciambetti ed il messaggio del presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, sono previsti  gli interventi di Giovanni Parise,  dello storico Piero Casentini, di Simone Bucco, presidente di Associazione Pro Marostica, di Giorgio Bonotto, presidente del Circolo Scacchistico “Città di Marostica”. L’incontro sarà moderato da Serenella Zen, esperta in conservazione e promozione patrimonio culturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *