Treno linea locale

55 milioni per elettrificare la tratta Schio-Vicenza

Vicenza – Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (Mit)  metterà a disposizione 55 milioni di euro per i lavori di elettrificazione della tratta ferroviaria Schio-Vicenza. Un obiettivo, questo, che è il risultato del lavoro svolto negli anni, con numerosi tavoli di lavoro tra la Regione Veneto, Rfi e i Sindaci dei territori interessati dalla tratta.

L’ultimo incontro sulla questione, che ha avuto luogo lunedì scorso, ha visto la partecipazione di Valter Orsi, delegato provinciale alle infrastrutture, Giancarlo Acerbi, vicepresidente della Provincia e delegato ai trasporti, ed Elisa De Berti, assessore regionale ai lavori pubblici, infrastrutture.

Il prossimo passo sarà quello di aprire un ulteriore confronto con il Mit e la Regione per altri finanziamenti, in grado di sostenere l’investimento per l’eliminazione dei passaggi a livello.

“In accordo con l’assessore De Berti – sottolinea una nota diramata in proposito -, nel mese di gennaio, sarà convocato un tavolo regionale con la Provincia di Vicenza e con i Comuni interessati dalla tratta, per definire il piano di lavoro. Da questo incontro, si partirà poi con i successivi approfondimenti utili alla progettazione”.

L’obiettivo di questa infrastruttura, che rientra in una più ampia ottica di interconnessione ferro/gomma, è duplice: da una parte, si propone di raggiungere i 30 chilometri, che separano Schio da Vicenza, in 36 minuti di percorrenza in treno; dall’altra, la finalità è di interconnette, in modo capillare e più efficace, gli altri territori a fianco alla tratta, attraverso il servizio della Società vicentina trasporti.

Questa tratta ferroviaria, inoltre, rappresenterà una tratta sperimentale per la riduzione dei costi dei biglietti negli orari non di punta, iniziativa che sarà attivata già dalla primavera 2020, guardando, successivamente, alla possibilità di inserire un unico titolo di viaggio con Svt.

“Siamo soddisfatti per questo primo positivo step – hanno dichiarato Orsi e Acerbi -; un passo che dimostra come l’ente Provincia sia a supporto di progetti strutturali importante per il territorio. Sapere di avere a disposizione delle risorse economiche del Ministero che coprono circa il 50% del progetto ci permette di programmare i successivi tavoli di lavoro”.

“Ci vorrà ancora qualche anno per la realizzazione dell’intero progetto, che riguarda sia l’elettrificazione sia l’eliminazione dei passaggi a livello, ma questa fondamentale infrastruttura sarà in grado di migliorare il servizio di trasporto offerto all’utenza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *