Breaking News

Altro caso di truffa con profumo taroccato

Schio – I carabinieri della Stazione di Schio, a conclusione di un’attività d’indagine, hanno denunciato per truffa un 31enne pregiudicato, M.C., nato a Cattolica, a carico del quale sono stati raccolti chiari indizi di colpevolezza, suffragati dall’individuazione fotografica da parte di una delle sue vittime. Si parla di truffa e commercio di prodotti con segni falsi, reato commesso a Schio il 9 novembre, caso simile ad un altro, che vide coinvolto un 42enne di Napoli, F.P., anche lui pregiudicato.

In entrambe le circostanze le vittima sono state indotte ad acquistare alcuni profumi di note marche, per circa 70 euro. Solo successivamente avevano notato la parziale contraffazione del nome e scoperto che si trattava di acqua colorata. Anche questa volta i carabinieri sono risaliti al truffatore facendo un’analisi incrociata sulla targa dell’autovettura utilizzata. Nonostante la somiglianza dei due casi, M.C. e F.P. al momento non sembrano essere complici o collegati in alcun modo, ma vi sono comunque indagini in corso per dissipare qualsiasi dubbio in merito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *