Maltempo

Un anno fa la devastante tempesta Vaia

Venezia – “Abbiamo ancora molte sfide da portare a termine ma stiamo lavorando senza sosta, con 1.746 cantieri aperti e quasi 468 milioni di euro investiti. Un grande lavoro di squadra che sta producendo risultati incredibili per ricostruire le nostre montagne devastate esattamente un anno fa dalla tempesta Vaia”.  Lo ha detto questa mattina il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, presentando il bilancio di un anno di commissariamento governativo. Zaia ha parlato anche come commissario delegato e indossando la divisa della Protezione civile nazionale. 

“Stiamo lavorando da un anno – ha sottolineato – e i primi risultati si vedono. Solo per citare i boschi: la superficie boschiva colpita è stata di ventimila ettari, con tre milioni di metri cubi di legname abbattuto. Il 90% del legname è stato venduto, ma molti tronchi non possono essere rimossi perché devono fungere da difesa paravalinghiva. Una volta tolti i tronchi, nella prossima stagione si potranno realizzare le opere di protezione”. Zaia ha ringraziato tutti. In primis i cittadini dei paesi colpiti da Vaia, i 160 soggetti attuatori, coordinati da Nicola Dell’Acqua, e tutto il personale che sta lavorando incessantemente nei 1.746 cantieri avviati.

Un plauso al lavoro commissariale messo in atto in Veneto, infine, è arrivato anche dal direttore generale del Dipartimento della Protezione civile nazionale, Angelo Borrelli, e dal capo del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, Fabio Dattilo, presenti entrambi a Palazzo Balbi per la ricorrenza di un anno dalla tempesta più devastante che si ricordi in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità