Breaking News

Torna l’obbligo delle gomme invernali

L’avvicinarsi della stagione invernale comporta per gli automobilisti la necessità di adeguarsi alle disposizioni del Codice della Strada per quanto riguarda l’obbligo del montaggio delle gomme invernali o della presenza a bordo della vettura delle catene da neve. Un obbligo che è stato inserito ormai da diversi anni e che varia sia nella tempistica che nel numero di strade coinvolte a seconda delle varie regioni italiane e che per gli automobilisti italiani non sempre viene recepito come importante, ma al quale è necessario conformarsi se non si vogliono rischiare delle multe anche di importo notevole. 

Naturalmente l’obbligo non è legato al comune nel quale si risiede, ma alle strade che vengono percorse durante il periodo invernale, per cui tutti gli automobilisti devono attenersi alle varie ordinanze che vengono emesse dagli enti preposti, come i comuni, le regioni e le concessionarie della catena autostradale, ordinanze tra le quali non è facile districarsi e che in alcuni casi possono valere solo per determinati periodi o venire emesse a causa di eventi atmosferici di particolare gravità.

Normalmente su strade, superstrade ed autostrade sono presenti sia cartelli segnaletici che informazioni visive relative a questa problematica, ma è bene avere una base di partenza che segnali zone e tempistica di questi obblighi. Nelle regioni del nord le ordinanze sono state emesse anni fa e sono valide per tutti gli anni, mentre in altre regioni vengono aggiornate ad ogni annata, salvo casi particolari.

Quando ha inizio l’obbligo?

Normalmente l’obbligo di utilizzo di pneumatici invernali o di catene a bordo inizia il 15 novembre e termina il 15 aprile dell’anno successivo, salvo che si rendano necessarie delle proroghe o delle anticipazioni dovute a cause atmosferiche. L’estensione di questi obblighi a tutte le regioni italiane è partita con la modifica del codice della strada attuata nel 2013. La dizione precisa della norma si riferisce ad un “obbligo” di utilizzo di pneumatici da neve o di disponibilità a bordo di “mezzi antisdrucciolevoli”. In ogni caso, specialmente nelle regioni del nord è consigliabile l’utilizzo degli pneumatici da neve, la cui sicurezza è maggiore di quella che si può avere con il montaggio delle catene.

Come scegliere i giusti pneumatici?

Per quanto riguarda gli pneumatici, quelli invernali sono riconoscibili dalla sigla in evidenza sulla spalla, M+S (mud+snow). Le varie case produttrici di pneumatici hanno la possibilità di applicare questa sigla a vari tipi di gomme, ad esempio quelle con tasselli che vengono montate sui veicoli fuoristrada, che a quelle che sono valide per tutte le stagioni.

La differenza tra i vari tipi si evince dal logo che si trova accanto alla sigla; se si tratta di una montagna e da un fiocco di neve, questo significa che quel pneumatico è “da neve e termico” e garantisce quindi delle prestazioni di maggiore sicurezza. Il Codice della strada non segnala distinzioni tra le due tipologie di pneumatici per cui gli automobilisti hanno solamente l’obbligo di montare delle gomme con la sigla M+S.

Un altro aspetto che non deve essere trascurato quando si prendono in considerazione gli pneumatici, riguarda la loro omologazione, Sempre tra le dizioni del Codice della Strada viene evidenziato che gli pneumatici, anche di importazione, devono essere omologati in base al comma 3-bis dell’articolo 75 del codice stesso. In caso contrario possono scattare le sanzioni amministrative previste, con il trasgressore che deve versare una multa con un importo minimo di 155 euro ed un importo massimo di 624 euro. Altre sanzioni, che possono variare da un minimo di 779 ad un massimo di 3199 euro, sono previste a carico di chi commetta delle violazioni riguardanti l’omologazione di cinture di sicurezza e sistemi frenanti.

Dove acquistare i pneumatici invernali?

I centri per la vendita di pneumatici o i negozi online sono la scelta più ovvia per acquistare dei buoni pneumatici online. Tra le proposte presenti online, quella di Oponeo è senza dubbi una delle migliori – il suo sito internet si può raggiungere all’indirizzo www.oponeo.it – con un ottimo catalogo prodotti che raccoglie proposte delle migliori marche e anche di produttori meno noti. Inoltre, offre una vasta selezione di cerchioni e prodotti per la cura della propria automobile.

Dove vige l’obbligo?

L’obbligo previsto dal codice è relativo alle strade che si trovano fuori dai centri urbani, ma le amministrazioni comunali hanno la possibilità di emettere ordinanze che lo estendono anche all’interno dello stesso centro urbano. Naturalmente chi circola avendo a bordo della vettura le catene da neve è dispensato dal montaggio degli pneumatici da neve. In alcuni casi degli automobilisti utilizzano la “calza da neve”, una guaina in tessuto la cui funzione è quella di aiutare gli pneumatici ad avere una presa maggiore sulla neve. La legge in vigore tuttavia non la riconosce e non è omologata.

Gli automobilisti che circolano con la loro autovettura senza pneumatici invernali oppure senza avere a bordo le catene da neve sono passibili di una sanzione amministrativa che varia da un minimo di 85 euro fino ad un massimo di 338 euro. Nel caso in cui il pagamento sia effettuato da parte del trasgressore entro i 5 giorni successivi, la multa si riduce a 59,50. Sulle strade urbane dei Comuni nei quali è stata emessa un’ordinanza, ai trasgressori viene applicata una sanzione amministrativa da 41 euro fino a 169 euro, ed anche in questo caso il pagamento entro 5 giorni ne riduce l’importo a 28,70.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *