Vaccini

Influenza, parte la campagna vaccinale in Veneto

Venezia – Prenderà ufficialmente tra pochi giorni, più precisamente tra il 5 e l’11 novembre prossimi, la campagna vaccinale della Regione Veneto contro l’influenza 2019-2020. Quest’anno sarà fatta anche un’opera di sensibilizzazione via web e social, accompagnata dallo slogan “Proteggi chi Ami. Vaccinati contro l’influenza”. La Direzione regionale prevenzione si è già dotata di oltre 864 mila dosi di vaccino, in buona parte già distribuite alle Ullss, secondo le indicazioni del Ministero della salute.

L’anno scorso, per rispondere alle richieste, ne furono usate 784 mila. Fu un dato positivo, il più alto delle ultime sette stagioni, con circa 14 mila vaccinati in più rispetto alla stagione precedente. “Ciò nonostante – fanno notare i tecnici regionali – anche nel 2018-2019 sono state segnalate ben 400 complicanze, con cento persone che hanno sviluppato patologie gravi e con oltre trenta decessi collegabili al virus”.

“Gli esperti nazionali – dice l’assessore regionale alla sanità Manuela Lanzarin – sono concordi nel definire aggressiva la nuova influenza. Per questo, pur nella soddisfazione per la crescita di adesioni registrata l’anno scorso, rivolgo un forte appello a vaccinarsi. I numeri delle complicanze testimoniano come si sia ogni anno di fronte a una malattia da non sottovalutare, e la vaccinazione può evitare molte sofferenze e il dolore di decine di decessi. Mi rivolgo anche a tutti gli operatori del sistema sanitario, perché siano i primi ad aderire, dando così il buon esempio”.

Il non facile obbiettivo, posto dal piano sanitario Nazionale, è quello di vaccinare il 75% di tutti i soggetti a rischio e della popolazione con più di 65 anni. La campagna viene realizzata dai Servizi igiene e sanità pubblica delle Ullss, in collaborazione con i medici di medicina generale, che si trovano nella posizione ideale per conoscere i bisogni di salute dei loro assistiti e offrire loro la vaccinazione, e con i pediatri di libera scelta, preziosi per consigliare la vaccinazione ai bimbi che presentano condizioni di rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità