Breaking News

I primi 25 anni di Città della Speranza

Vicenza – Fondazione Città della Speranza Onlus festeggia i suoi primi 25 anni di attività con un doppio evento pubblico, ovvero una conferenza, per fare il punto sul presente con un occhio all’imminente futuro, e una cena benefica. L’appuntamento, per il quale sono attese oltre 300 persone, è per sabato 12 ottobre, al Teatro Comunale di Vicenza, la provincia in cui la Fondazione è nata.  La serata si aprirà alle 18.30 (registrazione partecipanti dalle ore 18) nella Sala del Ridotto con la conferenza dal titolo “25 anni di fatti per la salute dei bambini: traguardi e nuove sfide”, condotta dalla giornalista Elisa Santucci.

Sarà l’occasione per ripercorrere quanto realizzato attraverso la voce dei protagonisti e presentare lo stato dell’arte sulla ricerca pediatrica. All’incontro sono invitati anche i circa 200 comuni gemellati con Città della Speranza, distribuiti tra Veneto, Calabria, Puglia, Sardegna, Campania e Lombardia, ai quali verranno sottoposte nuove proposte volte a favorire il volontariato e il sostegno alla ricerca.

La conferenza sarà seguita dalla cena a buffet, nel foyer, con la partecipazione della Venerabile Confraternita del Bacalà alla vicentina, del Gruppo ristoratori del Bacalà alla vicentina e della Pro Sandrigo. Gli studenti delle scuole alberghiere del vicentino cureranno il servizio. La cena prevede un contributo di 35 euro a persona che saranno destinati interamente a progetti di ricerca scientifici.

Merita ricordare che la Città della Speranza destina ogni anno 700 mila euro alla diagnostica avanzata della Clinica di oncoematologia pediatrica di Padova, centro di riferimento nazionale per la diagnosi di leucemia, linfomi e sarcomi riconosciuto dall’Associazione italiana di emato-oncologia pediatrica (Aieop). La Fondazione, inoltre, ha realizzato e sostiene l’Istituto di ricerca pediatrica Città della Speranza, il più grande centro di ricerca europeo in questo ambito, che tratta le patologie pediatriche sotto differenti aspetti. Per partecipare alla serata è necessaria la prenotazione, che si può fare scrivendo a: e.trentin@cittadellasperanza.org.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *