Dà in escandescenze al pronto soccorso

Vicenza – Intervento dei carabinieri, ieri, presso l’ospedale San Bortolo di Vicenza, dove un uomo si trovava in stato di agitazione nei locali del pronto soccorso. La presenza dei militari dell’Arma si era resa necessaria per via del comportamento violento dell’uomo, un 20enne originario di Arco, in provincia di Trento, nei confronti del personale sanitario.

Il giovane, nelle ore precedenti, era stato trovato in città in evidente stato di alterazione, dovuto all’assunzione di bevande alcoliche e sostanze stupefacenti e per questo era stato accompagnato presso il pronto soccorso per accertamenti.

Ritornato in sé dopo qualche ora, aveva cominciato a  minacciare il personale sanitario presente, causando anche qualche piccola lesione a tre infermieri e provocando uno stato di tensione agli altri pazienti in attesa. I carabinieri sono riusciti a bloccarlo consentendo in questo modo ai medici di sedarlo e trattenerlo per ulteriori accertamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità