Breaking News

Bassano, presentata la nuova stagione teatrale

Bassano del Grappa – Presentata la nuova stagione teatrale di Bassano del Grappa. In programma dieci titoli, da dicembre a marzo, per accompagnare il pubblico in un percorso tra i classici e le nuove produzioni. Continuano, inoltre, le collaborazioni avviate negli ultimi anni con il Teatro Stabile del Veneto e con il Circuito multidisciplinare Arteven, due eccellenze regionali riconosciute dal Ministero per i beni e le attività culturali.

“Fil rouge, del cartellone di questa nuova stagione, sarà il grande teatro – ha spiegato il sindaco di Bassano, e assessore alla cultura, Elena Pavan -. Sarà una stagione che spazia dal dramma più intenso alla commedia più divertente, con un’impostazione che mi auguro potrà incontrare il favore del pubblico e saprà darci nuova forza per investire ancora di più sulla stagione invernale”.

Il cartellone propone la tragedia classica, qui rappresentata da “Antigone”, che segna il ritorno a Bassano di Sebastiano Lo Monaco, diretto da Laura Sicignano, e passa per il ‘500 di Shakespeare, con “Le allegre comari di Windsor” in un adattamento di Edoardo Erba e la regia di Serena Sinigaglia, fino al ‘600 di Moliére con “Il Misantropo”, in una versione allestita nel presente dal regista Valter Malosti.

Ma questo cartellone contiene in sé anche l’incontro con il teatro goldoniano de “La casa nova”, nuova produzione del Teatro Stabile del Veneto, con la regia di Giuseppe Emiliani, e con la letteratura dell’800 di Charles Dickens con “Canto di Natale”, qui riscritto drammaturgicamente da Carlo Presotto, fino ad arrivare alla drammaturgia contemporanea, con “Semi”, di Stivalaccio Teatro (coprodotto da Operaestate), compagnia molto amata dal pubblico bassanese. Spazio anche per la commedia brillante, con “Coppia aperta, quasi spalancata”, tratto dal testo di Dario Fo e Franca Rame, con la spumeggiante Chiara Francini, per la prima volta a Bassano. C’è anche la brillante Francesca Reggiani, protagonista di “Souvenir”, nel ruolo che, sul grande schermo, fu di Meryl Streep.

Altri beniamini del grande pubblico, noti per i loro successi televisivi, sono Cesare Bocci, il Mimì Augello del “Commissario Montalbano” qui protagonista di una toccante storia autobiografica intitolata “Pesce d’Aprile”, e Vinicio Marchioni (interprete del Freddo in “Romanzo Criminale”)  e Giuseppe Zeno (eroe di tante fiction di successo come “Il paradiso delle Signore”), entrambi protagonisti della versione teatrale di un cult cinematografico come  “I soliti ignoti”, glorioso esempio della migliore commedia all’italiana. La campagna abbonamenti per ex abbonati parte il 17 ottobre e durerà fino al 9 novembre, mentre per le nuove adesioni sarà aperta dal 14 al 23 novembre. Biglietteria di via Vendramini aperta dal 17 ottobre, dal giovedì al sabato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *