Breaking News

Basket, ancora uno stop per la VelcoFin Vicenza

Vicenza – Secondo stop di fila per la VelcoFin InterLocks Vicenza, che sul parquet amico del palasport di viale Goldoni, è stata sconfitta 63-73 dalla Delser Udine. Nello sport si sa che cosa significa “bestia nera”. E la capitana della Delser, Debora Vicenzotti, “istituzione” friulana, lo conferma.

Come già avvenuto in diversi scontri passati, l’ala trentenne ha colpito Vicenza con un sontuoso match, nel quale è risultata la migliore, con 17 punti a referto. Nonostante la sconfitta, le biancorosse hanno disputato una gara generosa e combattuta. Il primo tempo è stato molto equilibrato (15-18 il risultato alla prima sirena, 38-40 a metà gara).

La ripresa si apre con un canestro da tre di Kolar, che scrive il vantaggio delle ragazze di coach Gorgone, 41-40, ma poi si concretizza la principale causa della sconfitta: le beriche perdono la via del canestro realizzando solo 5 punti, mentre Udine aumenta la velocità di crociera e si porta a +10 (46-56).

Nell’ultimo quarto la VelcoFin getta sul campo tutta la sua grinta e il suo orgoglio: scrive a referto ben 5 canestri da tre, ma questo bottino non è sufficiente. Apre Zavalloni con una bomba, ma risponde la solita Vicenzotti (49-58). Kolar riporta le compagne al minimo distacco -4 (57-61), ma poi la 17enne Anna Turel, con due conclusioni dalla lunga distanza, spegne le illusioni vicentine (59-69).

Quattro punti segnati da entrambe le compagini (Kolar e Profaiser per Vicenza; 4 tiri liberi di Sturma, per Udine) e la gara si chiude sul punteggio di 63-73. Davvero un peccato perché le padrone di casa, con un’esemplare difesa, sono riuscite a bloccare la temutissima Vente, lasciandole solo 6 punti (contro i 18 personali a partita).

Vicenza: Olajide 5, Peric 11, Gramaccioni 11, Monaco 6, Luraschi ne, Zavalloni 5, Kolar 8, Profaiser 6, Mioni, Salvucci, Meroni 11, Sartore ne

Udine: Turel 6, Vella 11, Ianezic 10, Ivas ne., Sturma 12, Bric, Vicenzotti 17, Pontoni, Ceccarelli 3, Thiam ne, Rainis 8, Vente 6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *