Breaking News

Basket, il Beretta non brilla ma vince con Gdynia

Schio – Vittoria casalinga, 51-47, per il Beretta Famila Schio nella prima giornata di Eurolega. La prestazione offerta delle scledensi, opposte alle polacche gialloblù dell’Arka Gdynia, è stata solo una brutta copia dell’intensa e coinvolgente partita giocata domenica contro Ragusa. In ogni caso, quello colto ieri al PalaRomare, è un successo importante, che consente alla squadra di coach Vincent di iniziare il percorso europeo con il piede giusto.

Primi minuti di studio per i due quintetti in campo. A sbloccare l’impasse ci pensa Diamond Deshield, al suo debutto con la casacca del Famila, 2-0. Dopo il pareggio di Allen (2-2), le scledensi provano ad allungare con Dotto, Lisec, Harmon e Gruda e al giro di boa della frazione, lo score sorride alle padrone di casa, 12-5. Le gialloblù acquisiscono sempre più sicurezza e, complice una difesa generosa delle arancioni, recuperano terreno, fino a chiudere il quarto sotto di due punti, 19-17.

C’è confusione nella metà campo offensiva del Beretta: le azioni delle arancioni non sono molto ragionate e, pian piano, le polacche chiudono la forbice portandosi ad una sola lunghezza di distanza dalle avversarie, 24-23. Gdynia fallisce il canestro del sorpasso e Schio ne approfitta per mettere un po’ di spazio tra sé e la compagine ospite, 28-25. La tripla di Papova azzera il divario, ed è proprio sul 28-28 che si chiude la prima parte della contesa.

Al ritorno sul parquet dopo la pausa lunga, il tabellone si muove a fatica, soffocato dai tanti errori da parte di entrambi i quintetti (33-32 il punteggio al sesto minuto). Gruda, ben servita dalle compagne, si ritaglia lo spazio per due ottime conclusioni, che consentono al Beretta di ampliare le distanze, 37-32. Gli ultimi due giri di lancette sono animati soltanto dal canestro di Papova, che vale il -3 dell’Arka, 37-34.

Nel quarto di chiusura le polacche annullano il loro svantaggio e, per la prima volta nell’incontro, mettono la testa avanti, 39-40. Il centro di Slamova, che sancisce il +3 (39-42), spinge coach Vincent a chiamare a rapporto le sue ragazze. Alla ripresa del gioco, le scledensi devono fare i conti con una difesa molto aggressiva, che le costringe a conclusioni forzate. Con molta pazienza ed anche un pizzico di fortuna il Famila trova però la tripla del -1, 46-47. Nell’azione successiva Keys firma il vantaggio, 48-47 e il piazzato di Lisec consente alle padrone di casa di rifiatare, 50-47. La conclusione pesante di Allen non va e il Beretta, che ha il cronometro dalla sua, riesce a gestire il suo piccolo tesoretto, chiudendo la gara sul 51-47.

Schio: De Shields 3, Keys 7, Lisec 10, Cinili 4, Gruda 16, Chagas ne, Fassina ne, Crippa 2, Andrè, Dotto 5, Battisodo, Harmon 4

Gdynia: Slamova 17, Niemojewska ne, Allen 15, Podgorna, Papova 7, Rembiszewska, Kastanek, Guelich 6, Greinacher 2, Bálintová

Di seguito gli altri risultati del gruppo B:

  • Dynamo Kursk – Ldlc Asvel Feminin 79-64
  • Fenerbahce – Spar Citylift Girona 86-82
  • Blma – Sopron Basket 53-66

Classifica: Dynamo Kursk, Sopron Basket, Fenerbahce e Beretta Famila Schio 2, Spar Citylift Girona, Arka Gdynia, Blma e Ldlc Asvel Feminin 1

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *