Breaking News

Basilica, ok francese ai prestiti di opere d’arte

Vicenza – Nei giorni scorsi, ha effettuato un sopralluogo nella Basilica palladiana di Vicenza il funzionario del Ministero della cultura francese, André Popon, commandant de police della Mission Sécurité Sûreté Accessibilité, la sezione ministeriale che si occupa della sicurezza e dell’adeguatezza degli spazi ad accogliere opere del patrimonio nazionale. L’intervento era stato richiesto dal Museo Picasso di Parigi e dal Musée Fabre di Montpellier come verifica prima del via libera ai prestigiosi prestiti di opere di Picasso e di Van Dongen alla mostra “Ritratto di donna. Il sogno degli anni Venti e lo sguardo di Ubaldo Oppi”, in programma appunto a Vicenza dal 6 dicembre al 13 aprile 2020.

Per due intere giornate, il funzionario ha ispezionato ogni angolo della Basilica, i sistemi di condizionamento e di controllo termoigrometrico, il posizionamento delle telecamere di sicurezza, verificato i protocolli di difesa degli accessi e le procedure di evacuazione. E’ poi passato all’analisi puntuale di tutti gli elaborati di progetto del nuovo allestimento, le cui misure principali sono state ricreate nel salone della Basilica. La severità dei controlli da parte del Ministero della Cultura francese, ha spiegato Popon, è prassi acquisita.

Soddisfatto dalle verifiche effettuate, Popon è stato particolarmente colpito dalla bellezza della Basilica che ha definito uno degli spazi espositivi più affascinanti che avesse mai visto. Ha anche annunciato che il nulla osta sarà valido non solo per i prestiti richiesti per questa mostra, ma anche per le future collaborazioni espositive tra la città di Vicenza e la Francia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *