Breaking News
Susan Lynch e Lorna Nickson Brown in "Cold Blow Lane"
Susan Lynch e Lorna Nickson Brown in "Cold Blow Lane"

Vicenza, torna il festival del cinema del lavoro

Vicenza – Giunto alla sua quarta edizione, torna a Vicenza il Working Title Film Festival, festival del cinema del lavoro. Dal primo al 5 ottobre, il Cinema Odeon, la Bottega Faustino e Zerogloss Design Store ospiteranno dunque proiezioni e incontri con al centro il racconto del lavoro attraverso gli sguardi del cinema: documentario, di finzione, ibrido, sperimentale e visionario. Trenta gli ospiti internazionali attesi in città, 20 i film selezionati, tra cui due anteprime assolute.

Sono “Di acqua, di fuoco e quello che resta”, di Matteo Ninni, un documentario poetico sull’artista operaio Gabriele Cantadore, e il neonoir britannico “Cold Blow Lane”, di Penny Andrea, nel cui cast spiccano le attrici Susan Lynch, Grace Chilton e Lorna Nickson Brown, quest’ultima nelle vesti anche di produttrice. Chilton e Nickson Brown presenteranno il film nella sala grande dell’Odeon, venerdì 4, alle 21.30.

Diretto da Marina Resta e promosso dall’associazione Laboratorio dell’inchiesta economica e sociale (Lies), il festival approda per la prima volta al Cinema Odeon di corso Palladio, lo schermo più antico di Vicenza, inaugurato nel 1907. Qui si tengono le 14 proiezioni del concorso internazionale dedicato ai lungometraggi e ai cortometraggi sul tema del lavoro, il 2, 3, e 4 ottobre, con proiezioni alle 19 e alle 21.30, e premiazioni la sera di venerdì 4.

L’evento inaugurale invece, martedì primo ottobre, è ospitato alla Bottega Faustino, osteria ed enoteca in piazzetta Parise, proprio alle spalle dell’Odeon. Alle 18.30, il giornalista e critico cinematografico Emanuele Di Nicola presenterà il libro “La dissolvenza del lavoro. Crisi e disoccupazione attraverso il cinema” (Ediesse, 2019). Durante la presentazione verranno proiettate clip dei film citati, discusse e commentate con il pubblico.

Sabato 5 ottobre il festival si sposta invece a Zerogloss Design Store, in strada Pasubio, nell’ex officina Exworks, riconvertita in spazio creativo. Alle 15 c’è “Work in progress”, il primo evento Industry di Working Title Film Festival, rivolto in primis ai professionisti del cinema ma aperto anche al pubblico. Tre registi presentano altrettanti progetti di film in fase di sviluppo che raccontino il lavoro, di fronte a tre produttori invitati dal festival. Dopo un aperitivo “Workaholic”, alle 19, alle 21.30 spazio agli otto film internazionali selezionati nel concorso “Extraworks” per il cinema sperimentale, ibrido e la video arte. A seguire premiazione e party conclusivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *