Breaking News

Vicenza, non si farà il notiziario radiofonico

Vicenza – “In relazione alla vicenda dell’avviso ad emittenti radiofoniche per la messa in onda di notiziari prodotti dall’ufficio stampa del Comune di Vicenza, a fronte dei fraintendimenti e delle strumentalizzazioni registrate nei giorni scorsi, l’amministrazione comunale precisa che il suo intento era quello di allargare l’offerta di comunicazione istituzionale con un prodotto specifico destinato alle radio, in aggiunta a quanto già proposto quotidianamente alle testate televisive, online e alla carta stampata”.

E’ quanto scrive in una nota, quest’oggi, Martino Montagna, portavoce del sindaco di Vicenza Francesco Rucco, che dunque sembra aver rinunciato alla ricerca di una radio che mettesse in onda, in forma gratuita, dei notiziari comunali. “Si voleva, in tal modo – sottolinea la nota -, sviluppare ulteriormente la comunicazione a favore dei cittadini, anche perché la gran parte dei comunicati prodotti giornalmente dall’ufficio stampa riguarda proprio notizie di servizio, tra cui aperture e chiusure di cantieri, date e luoghi di eventi, manifestazioni e concerti, resoconti delle attività di polizia locale”.

“Quel che è certo – continua – è che non si intendeva svilire la figura del giornalista, di cui si riconosce la terzietà rispetto all’attività comunale promossa a norma di legge dall’ufficio stampa, dove peraltro operano con dedizione e serietà giornaliste professioniste e pubbliciste il cui lavoro sarebbe stato ulteriormente valorizzato”.

“Il clamore – si legge in conclusione – suscitato da alcune reazioni (in particolare quelle dei consiglieri comunali di minoranza che, come sempre, hanno strumentalizzato la vicenda) ha, evidentemente, scoraggiato l’adesione all’avviso pubblico. L’idea di ampliare il servizio di comunicazione con materiale audio utilizzabile dalle testate radiofoniche che volessero accerdervi rimane, comunque, un obiettivo da perseguire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *