Angela García
Angela García

Una poetessa colombiana a Porto Burci

Vicenza – Giunge al termine, a Vicenza, la rassegna di poesia contemporanea “Poeti al porto”, e chiude con un’ospite internazionale. Direttamente dalla Svezia approda a Porto Burci, domani, venerdì 27 settembre, alle 18.30 (Contrà dei Burci 27, ingresso gratuito), la poetessa colombiana Angela Garcìa. La poetessa, cofondatrice del Festival Internacional de Poesía di Medellín e direttrice di “El día mundial de la poesía” di Malmö, dove vive,  viene a Vicenza per presentare i suoi componimenti e per dare testimonianza della poesia contemporanea fuori dai nostri confini nazionali.

“La poesia di Angela Garcìa – si legge nella presentazione dell’evento – riflette da anni intorno ai temi del privato e del pubblico, delle loro intersezioni e sovrapposizioni, di come il corpo corrisponda all’universo e la natura all’umano, parti di un unico organismo che è bene valutare nel suo insieme, senza separare, come hanno fatto invece per millenni le civiltà dominanti, l’esperienza individuale di ciascuna persona dall’eterno fluire che scorre in ogni fibra delle piante, degli animali, delle rocce. In questo eredita certa parte del pensiero femminista, ma precorre anche quel climate thinking che oggi ha la sua eroina in un’altra svedese di rilievo, la sedicenne Greta Thunberg, che sta finalmente scuotendo le coscienze in tutto il mondo”.

Tra le pubblicazioni poetiche della Garcìa si ricordano Entre leño y llama (Prometeo, 1993); Rostro de Agua (Prometeo, 1997); Farallón Constelado / Sternige Klippe (Delta, ediz. bilingue spagnolo/tedesco, 2003); De la fugacidad / Om flyktigheten (Aura Latina, ediz. bilingue spagnolo/svedese, 2005); Todo lo que amo nace continuamente (Univ. Eafit, 2010); Retablos del movimiento (Aura Latina, 2013); Apuntes para el ejecutante (La Otra, 2014).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *