Breaking News
Giacomelli sta per calciare il rigore del raddoppio biancorosso (Screenshot da Eleven Sports)
Giacomelli sta per calciare il rigore del raddoppio biancorosso (Screenshot da Eleven Sports)

Un bel Vicenza vince a Gubbio

Gubbio – Lanerossi Vicenza vivace ed intraprendente quest’oggi, in terra umbra, dove ha avuto ragione del Gubbio, per 3-0, in una partita nella quale ha sempre tenuto in mano le redini del gioco. Si è vista in campo infatti, soprattutto la squadra biancorossa che, oltre ai tre gol, ha avuto molte altre occasioni per rendere il bottino ancora più cospicuo. Alla squadra umbra invece è sembrato andare tutto storto, tanto che ha anche fallito un rigore, con Cesaretti, proprio allo scadere, che poteva almeno darle il gol della bandiera.

Il Vicenza ha certato fin dal primo minuto di imporre il proprio ritmo e le va bene perché trova il gol dopo solo 18 minuti. E’ Giacomelli a raccogliere un pallone sulla fascia destra e mettere al centro con un lungo lanco. Il portiere avversario, Zanellati, respinge ma la palla arriva a guerra che, ad un passo dalla linea, appogia in rete di petto. Circa un quarto d’ora dopo arriva il gol del raddoppio, su un rigore concesso ai biancorossi per l’atterramento in area di Marotta ad opera del portiere eugubino.

A servire il pallone a Marotta era stato Giacomelli, ed è proprio lui ad andare sul dischetto e calciare il penalty. Il numero 10 infila l’angolo di sinistra ed è il 2-0. Vicenza dunque che va al riposo con due gol di vantaggio, e che nel secondo tempo aggredisce ancora di più, con il chiaro intento di chiudere subito la partita. Il Gubbio intanto fatica a farsi vedere e a rendersi pericoloso, e pare andare del tutto in confusione quando arriva il terzo gol dei veneti.

A costruire l’azione che porta al 3-0 è Zarpellon, che poi serve Zonta che a sua volta infila Zanellati con un preciso pallonetto. A questo punto il Vicenza dilaga ed i suoi attaccanti si mangiano almeno altre due occasioni da rete. Fino al 92’ quando l’arbitro in pieno recupero concede un rigore agli umbri per un fallo su Silvestri. Lo tira Cesaretti ed è molto bravo Grandi a capire e respingere. Niente gol della bandiera dunque per il Gubbio, e biancorossi in festa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *