Breaking News

“Siamo veneti e quindi italiani ed europei”

Vicenza – Siamo lieti, per il terzo anno consecutivo, nell’appena concluso “Fornaci Rosse”, festival di musica, spettacoli e dibattiti che si tiene a Vicenza, sia stata esposta la nostra bandiera di Manin in formato gigante (4 metri per 4), bandiera ricca di significato storico e fatta fare appositamente da noi.

Per chi non conoscesse il significato di questo tricolore italiano, con inserito nel quarto in alto a destra il Leone di San Marco, spieghiamo che non è nient’altro che la celebre bandiera simbolo dell’ultima repubblica indipendente del 1848, che inserì nel tricolore il Leone Marciano, come simbolo di unità, d’identità locale e identità nazionale.

Vogliamo a tal riguardo ricordare la dichiarazione del Consiglio dei Ministri della Repubblica Veneta, del 27 marzo 1848: «Coi tre colori comuni a tutte le bandiere d’Italia si professa la comunione italiana. Il Leone è simbolo speciale di una delle italiane famiglie».

Parole esplosive, vergate da quei veneti eroici. capeggiati da Daniele Manin, che brandironole armi per opporsi al giogo austriaco guidando quella gloriosa insurrezione di Venezia, che purtroppo ebbe vita breve. Abbiamo deciso di tirare fuori dal cassetto della storia questo  vessillo e riproporlo, poiché riteniamo che il suo signifato sia tutt’ora più che attuale se riletto in chiave moderna proprio in questo frangente storico che vede molte regioni intraprendere un percorso autonomistico.

Alla classe politica regionale che auspica il piccolo “Stato Veneto”, ribadiamo che siamo veneti e quindi italiani ed europei, oltre che cittadini del mondo, concetti forse scontati ma ora come ora importanti da ribadire.

Oliviero Cassarà – Presidente del Comitato Bandiera Italiana 17 marzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *