Breaking News

Scuola, precari da stabilizzare, non scaricare

Vicenza – Si è tenuto oggi, mercoledì 11 settembre, a Vicenza, davanti a Palazzo Trissino, un sit-in organizzato dalla Rsu del Comune di Vicenza e dalle sigle sindacali in essa rappresentate, per protestare contro la scelta dell’amministrazione di escludere dalle chiamate per l’assunzione dalle graduatorie del personale a tempo determinato del settore educativo scolastico, quei lavoratori che hanno superato i 36 mesi di servizio, anche non continuativi, presso il comune di Vicenza.

“E’ una scelta – commentano le rappresentanze sindacali – che butta su una strada decine di precari, che in tutti questi anni hanno tamponato le carenze di personale, con contratti che non prevedevano diritti. Ora vengono scaricati senza alcun preavviso. Tale scelta mette in seria difficoltà l’avvio dell’anno scolastico. Mancano decine di insegnanti di sostegno, mancano educatori, bidelli e cuochi. Il sit-in ha lo scopo di mettere sull’avviso l’amministrazione: i precari vanno stabilizzati non scaricati. Altrimenti i servizi all’infanzia non partono”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *