Breaking News

Importanti accordi a Vicenzaoro

Vicenza – Italian Exhibition Group (Ieg), società che gestisce la Fiera di Vicenza, ha siglato in questi giorni, in occasione di Vicenzaoro September, due importanti accordi di partenariato. Il primo è con Assocoral, l’associazione campana di riferimento per produttori e distributori di corallo, cammei e materie affini. Il secondo invece è con e Afemo, l’associazione dei fabbricanti e degli esportatori macchine per oreficeria.

L’accordo con Assocoral prevede che le parti si pongano l’obiettivo di promuovere le eccellenze della produzione legata al mondo orafo-gioielliero di Torre del Greco, attraverso iniziative di sistema da attivare sulla piattaforma Ieg, costituita da molteplici manifestazioni fieristiche ed eventi di carattere internazionale e con particolare riferimento alla manifestazione Vicenzaoro.

“Ieg – si legge in una nota della società – riconosce quindi la rilevanza strategica per il Made in Italy del distretto di Torre del Greco per la lavorazione di corallo e cammei, conferendo all’associazione il ruolo di riferimento per la rappresentanza delle aziende dei rispettivi gruppi. Parimenti, l’associazione riconosce Ieg quale partner primario nell’ambito della realizzazione di eventi fieristici dedicati al settore dell’oreficeria, gioielleria e gemmologia, per il mercato italiano ed estero, e si impegna a promuovere e supportare il brand Vicenzaoro quale salone leader di settore”.

L’accordo con Afemo invece sottolinea l’importanza che le macchine per l’oreficeria assumono da anni e l’impatto che esse hanno avuto per lo sviluppo del settore. Ieg si impegna quindi a sostenere e riconoscere il ruolo dell’associazione come riferimento nella filiera.  Allo stesso modo l’associazione riconosce Ieg come partner primario, impegnandosi a promuovere Vicenzaoro

Grande soddisfazione per la doppia partnership è stata espressa anche da Lorenzo Cagnoni, presidente di Ieg. “Le lavorazioni di corallo e cammei – ha detto – da più di 200 anni contraddistinguono la produzione del distretto di Torre del Greco e rendono riconoscibili in tutto il mondo questi gioielli così esclusivi e preziosi, in maniera analoga i macchinari italiani rappresentano un’eccellenza nel mondo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *