Breaking News

Basket, al via il torneo “Città di Schio”

Schio – In programma da oggi a domenica, al palasport di viale dell’Industria, la settima edizione del torneo “Città di Schio”. Si tratta di un appuntamento precampionato quadrangolare che vedrà scontrarsi le arancioni del Famila Wuber, padrone di casa, le bianconere neopromosse della Virtus Segafredo Bologna, le lupe giallonere del Fila San Martino di Lupari e le rossonere dell’Allianz Geas Sesto San Giovanni.

E saranno proprio quest’ultime due formazioni ad aprire la tre giorni di amichevoli, con ingresso libero. L’appuntamento è per e 19.15 di oggi, venerdì 27 settembre. Sabato 28, alle 20.15, saranno invece le scledensi a calcare il parquet, contro la neopromossa Virtus Bologna. Domenica 29, spazio alle “finali”: la sfida per il terzo posto inizierà alle 18, mentre la palla a due del match tra le vincenti dei primi due incontri (Fila-Geas e Famila-Virtus) sarà alzata alle 20.15.

Nel weekend in campo anche la squadra dell’under 16 di Schio, organizzatrice di un torneo al PalaLanzi. Avversarie di prestigio: Reyer Venezia, San Martino e Gran Canaria. Durante l’intervallo della finale di domenica, ci sarà la premiazione della vincitrice.

Le ragazze di coach Vincent sono reduci dal secondo posto conquistato al Trofeo internazionale Città di Palermo, disputato lo scorso fine settimana. Dopo aver superato (52-83) il team Sicily By Car Palermo, in finale le arancioni sono state sconfitte, con il risultato di 82-79, dalla Passalacqua Ragusa (che in semifinale aveva sconfitto 46-62 la compagine turca del Galatasaray).

“Nel torneo di domenica – ha commentato l’ala arancione Jasmine Keys – si è alzata l’asticella. Abbiamo avuto un buon ritmo in attacco, ci siamo trovate in fase di impostazione, meno bene in difesa, le sensazioni sono comunque buone, si tratta di lavorare al meglio”.

“Lavoriamo molto dal punto di vista tattico – ha proseguito -: stiamo cercando di trovare le migliori opzioni possibili. Il «Città di Schio» ci sarà molto utile, prima sfida con Bologna che sono curiosa di affrontare, poi in base agli incroci potrei affrontare la mia ex squadra San Martino, sarà particolare, ma come al solito, non vedo l’ora.”

“Stiamo utilizzando questi tornei di preparazione per conoscerci al meglio in campo – ha spiegato Sandrine Gruda – ed applicare ciò che il coach ci chiede. Sono felice di come ci stiamo esprimendo in queste prime uscite”.

La francese è in un ottimo stato di forma e in tutte le uscite fino a qui affrontate è stata la migliore realizzatrice. “Segnare – ha sottolineato la lunga arancione – fa parte del gioco come difendere, passare ed andare a rimbalzo, ognuna ha il suo ruolo, quindi non metterei in secondo piano il lavoro delle mie compagne. Questo weekend sarà importante: torniamo sul nostro campo dopo l’amichevole con Venezia, e già vedere sotto quali aspetti siamo migliorate rispetto a quella gara sarà interessante”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *