Arzignano, quale futuro alla Marelli Motori?

Arzignano – Quest’oggi, mercoledì 4 settembre, i sindaci di Arzignano e di Chiampo, Alessia Bevilacqua e Matteo Macilotti, assieme all’assessore l’assessore all’Industria del Comune di Arzignano, Giovanni Lovato, hanno incontrato il Group Ceo della Marelli Motori, Luca Parolari, ed il responsabile aziendale delle Risorse umane, Paolo Buratto. Lo scopo era quello di essere informati sulla situazione attuale dell’azienda e sugli sviluppi futuri, anche alla luce delle notizie che riferiscono di un esubero di 40 lavoratori nello stabilimento arzignanese.

“L’incontro è stato positivo – hanno commentato i tre amministratori comunali -. Siamo stati rassicurati sulle intenzioni della nuova proprietà di rendere la Marelli competitiva e ci è stato riferito che sull’azienda sono già state spese importanti somme da parte della nuova proprietà, la holding famigliare inglese Langley, soprattutto per sanare il debito di lungo termine dell’azienda”.

“Questo – hanno aggiunto – fa ben sperare in una positiva evoluzione. Hanno anche assicurato che il sito produttivo di Arzignano rimarrà mente pensante e nucleo strategico del gruppo, con investimenti finalizzati ad implementare la produttività. Vogliamo sottolineare che la nostra attenzione, oltre che sulla competitività dell’azienda, è concentrata anche sul mantenimento della forza lavoro. Sulla questione degli esuberi monitoreremo l’evoluzione della situazione, per tutelare la forza lavoro in questo sito produttivo strategico per la Valle del Chiampo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *