Breaking News
Palazzo Thiene, a Vicenza (Foto di Didier Descouens - CC BY-SA 4.0)
Il cortile principale di Palazzo Thiene, a Vicenza (Foto di Didier Descouens - CC BY-SA 4.0)

Quale futuro per Palazzo Thiene?

Quale futuro per Palazzo Thiene? Lo chiede in una interrogazione il consigliere comunale di Vicenza Sandro Pupillo, all’opposizione, sottolineando l’importanza che questo prestigioso palazzo rinascimentale, già storica sede della Banca Popolare di Vicenza, diventi un museo cittadino...

*****

Vicenza – Risulta molto nebulosa la vicenda relativa al futuro di Palazzo Thiene. A fine novembre 2018, il consiglio comunale di Vicenza aveva approvato all’unanimità una mozione per trasformare Palazzo Thiene e le sue collezioni in un museo pubblico, chiedendo al sindaco di fare pressioni presso il Ministero dei beni culturali e la Regione per concordare l’azione di prelazione. Da quanto appreso successivamente, a giugno, il sindaco si è recato, assieme al direttore del servizio attività culturali e museali Mauro Passarin e al responsabile della Soprintedenza Fabrizio Magani, a Roma, per incontrare i vertici della direzione generale del Mibac.

In quell’occasione Rucco ha sollecitato il ministro Bonisoli a farsi interprete presso il governo per esercitare a tempo debito il diritto di prelazione, ed è stata valutata proficuamente l’ipotesi che la gestione di Palazzo Thiene possa essere condivisa tra Stato e Comune, secondo quanto rendono possibile gli accordi di valorizzazione sanciti dal codice dei beni culturali.

Assieme ai soci di “Da Adesso in Poi”, Luca Baldin, Alberto Galla e Carla Favero, stiamo monitorando l’evolversi delle trattative su Palazzo Thiene e, nell’ultimo periodo,  abbiamo appreso che Bain Capital, società statunitense di investimento con sede a Boston, specializzata in acquisizioni, private equity, venture capital, credito, public equity, immobiliare, ha avanzato un’offerta di acquisto del pacchetto di immobili contenuti nella pancia di Immobiliare Stampa tra cui c’è anche palazzo Thiene.

A tal proposito ho presentato un’interrogazione al sindaco Rucco, per sapere se vi siano state ulteriori recenti interlocuzioni con il governo dopo l’incontro di giugno e per ricevere dettagliate e aggiornate informazioni sul futuro di Palazzo Thiene, soprattutto in relazione all’offerta di Bain Capital. Noi continuiamo a sperare che Palazzo Thiene e le sue collezioni possano essere riconsegnati alla città come museo pubblico: si tratterebbe di un risarcimento morale, oltre che culturale, per Vicenza e i vicentini.

Sandro Pupillo – Consigliere comunale di Vicenza – Lista “Da adesso in poi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *