Breaking News

Ulss 8, nuovo presidente dei sindaci del distretto est

Vicenza – Il comitato dei sindaci del distretto est della Ulss 8 Berica ha nominato ieri sera il suo nuovo presidente che prende il posto dell’ex sindaco di Castegnero Luca Cavinato. Si tratta di Nicola Ferronato, primo cittadino di Caldogno, votato all’unanimità assieme al suo nuovo vice Mattia Veronese, sindaco di Noventa Vicentina. Eletti nell’esecutivo congiunto i sindaci, o loro rappresentanti, dei comuni di Vicenza, Arcugnano, Campiglia dei Berici, Creazzo, Dueville e Torri di Quartesolo.

Ferronato diventa automaticamente vice presidente della Conferenza unificata la cui presidenza spetterà, fino all’ottobre del 2020, al comitato ovest, nella persona di Dino Magnabosco, che guida il Comune di Montebello Vicentino. Sull’elezione ha espresso soddisfazione il sindaco di Vicenza Francesco Rucco, perché “finalmente – ha detto – il comitato dei sindaci dell’est vicentino ha dimostrato compattezza politica, ritrovando unità sulle scelte, diversamente dal passato caratterizzato da frequenti divergenze. Ottima la scelta di Ferronato, sindaco moderato e competente, essendo un medico”.

Rucco ha risposto anche alla sollecitazione giunta dai banchi dell’opposizione durante l’ultimo consiglio comunale di Vicenza, per una sua candidatura alla presidenza del comitato e di conseguenza, a partire dall’ottobre 2020, della Conferenza unificata.

“L’attuale regolamento della Conferenza – ha precisato – non permette che il sindaco eletto presidente possa delegare la carica ad un suo assessore e, francamente, mi sembra un atto coscienzioso l’essermi fatto parte. D’altronde, negli ultimi vent’anni, Vicenza non ha mai avuto la presidenza e mi risulterebbe difficile coprire in modo completo anche questo ruolo, oltre a quello di sindaco della città e presidente della provincia”.

“Resta il fatto – ha concluso Rucco – che la città è ben rappresentata dal vice sindaco Matteo Tosetto, mio delegato ufficiale e sempre presente a tutte le riunioni, ora ancor più legittimato con la nuova delega al sociale, tema al centro dei lavori alle riunioni del comitato, dell’esecutivo congiunto e della Conferenza unificata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *