Breaking News

Sbrollini: “Sul Ddl Pillon passa la linea Pd”

Roma – Sul DdL Pillon il Pd ha impostato una linea ferma. Ha chiesto chiesto il ritiro del testo, che è stato accantonato insieme agli altri cinque disegni di legge collegati. E’ dunque passata la nostra linea: il ddl Pillon, contro il quale si sono mobilitate le associazioni delle donne ed espressi tutti gli operatori della giustizia, non andrà avanti. Ci eravamo iscritti tutti a parlare in commissione Giustizia per cercare di fermare questa proposta di legge che riteniamo pericolosa. E in Commissione Giustizia si consuma una nuova spaccatura tra Lega e 5 Stelle.

Anche grazie alla mobilitazione delle donne di tutta Italia, il DdL Pillon viene stoppato. Se ne riparlerà a settembre. Abbiamo chiesto fin da subito il ritiro della legge che appare tutta pensata contro i diritti delle donne e dei bambini. E’ una vera controriforma rispetto al Diritto di Famiglia vigente. Una vittoria anche della nostra fermezza.

Non siamo disponibili a sostenere un testo oscurantista che rende difficile separazione e divorzio, mascherandosi dietro il paravento della bigenitorialità. Quando sarà presentato, continueremo dunque il nostro ostruzionismo se tenteranno di far rientrare dalla finestra quello che è uscito dalla porta: noi siamo contrari ai principi cardini del Pillon, ovvero a un testo che sotto l’etichetta di ‘affido condiviso’ penalizzi in realtà le donne e i bambini.

Continueremo a farlo come abbiamo spiegato nella conferenza stampa qui al Senato con tutte le associazioni e i sindacati!
Non possiamo abbassare la guardia. Rivendichiamo questa prima vittoria dentro e fuori dal Parlamento perché le donne si sono mobilitate assieme. Dobbiamo tenere in piedi e far crescere questa rete vicentina e nazionale che ha dimostrato di essere veramente importante.

Senatrice Daniela Sbrollini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *