Breaking News

Lonigo, 4 ragazzi nei guai per i furti nelle scuole

Lonigo – Quattro minorenni sono stati denunciati perché ritenuti i responsabili di una serie di furti e danneggiamenti ai danni dell’Istituto comprensivo Ridolfi, di Lonigo. A individuarli sono stati i carabinieri della locale stazione. I ragazzi hanno un’età compresa fra i 15 ed i 16 anni, sono residenti a lonigo sebbene siano di varie nazionalità: marocchina, moldava e italiana. Le indagini erano partite dopo una denuncia presentata dalla direzione dell’istituto Ridolfi, riguardante un furto, avvenuto nella notte dell’11 giugno scorso nei locali della scuola, in via della Vittoria.

In quell’occasione vennero rubati cinque computer portatili, per un danno quantificato duemila euro. La notte successiva, nel corso di una seconda incursione nei locali della scuola, fu rubato materiale di cancelleria, assieme al danaro contenuto nei distributori automatici delle bevande.

Furono anche imbrattate le pareti di alcune con vernice spray. Il terzo ed ultimo episodio si era verificato, nell’ultimo fine settimana di giugno, nei locali della scuola primaria San Giovanni Bosco, dove sono spariti venti computer portatili, un video proiettore e cinque cuffie stereo, per un danno quantificato in diecimila euro.

I carabinieri, sulla scorta degli elementi raccolti, sono risaliti all’identità degli autori dei furti, nei confronti dei quali è stato richiesto, alla Procura dei Minori di Venezia, di procedere con le perquisizioni domiciliari. Ieri mattina, in casa di uno dei ragazzi, sono stati trovati sedici computer portatili completi di accessori e custodie, il  videoproiettore, le cuffie stereo, una fotocamera ed il materiale di cancelleria.  Tutto il materiale è stato sequestrato e verrà presto restituito alla direzione della scuola. L’autorità giudiziaria minorile invece valuterà i provvedimenti da adottare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *