Breaking News

Locali del Bocciodromo, si valutano tre offerte

Vicenza – “Il procedimento di gara per la nuova concessione dell’immobile di proprietà comunale di via Rossi 198 sta procedendo nei tempi programmati”. Così, in una laconica nota, il Comune di Vicenza, evitando di nominarlo in una sorta di pudica ritrosia o di qualsiasi altro atteggiamento vi si voglia leggere, dato che l’interpretazione è soggettiva e certamente divide le coscienze.

Al centro di tutto, comunque, c’è il Bocciodromo, il centro sociale che una volta si sarebbe definito di ispirazione libertaria, all’insegna dell’uguaglianze e della solidarietà, erede lontano di quei “figli dei fiori” ora tanto passati di moda, in questi orribili anni in cui dominano invece l’egoismo e l’arroganza. Un centro sociale dunque molto distante, nelle idee e nei valori, rispetto ad una amministrazione come quella di Francesco Rucco, che ad essere buoni può forse essere definita di centrodestra.

Fatto sta che, fin da subito, dopo la vittoria elettorale e forse anche prima, è parso chiaro che la nuova giunta di Vicenza avrebbe voluto liberarsi del Bocciodromo… I locali di via Rossi 198 dunque, di proprietà comunale e da nove anni concessi al centro sociale per le sue attività, sono stati così offerti in concessione con una nuova gara, specificando che non dovranno più essere “usati per fare politica”. Insomma, un vero sfratto per i giovani del Bocciodromo, e soprattutto per le loro convinzioni.

E ora ci siamo: sono arrivate le offerte e la commissione delegata sta verificando i documenti amministrativi. “La prima fase di gara si è conclusa – spiega Palazzo Trissino – ed i tre i soggetti partecipanti sono stati dichiarati ammissibili. Entro brevissimo tempo la commissione preposta alla valutazione delle offerte tecniche ed economiche darà il via all’esame degli articolati progetti di gestione dell’immobile e delle attività previste. Seguirà, infine, l’apertura delle offerte economiche che avverrà in seduta pubblica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *