Breaking News
Lucilla Galeazzi (Foto: Elena Somaré)
Lucilla Galeazzi (Foto: Elena Somaré)

Il folk italiano è di scena a Postounico

Sarego – Una delle più originali voci della musica popolare italiana incontra una protagonista del folk. Nasce così il duo formato da Lucilla Galeazzi e Stefania Placidi: due cantanti e chitarriste, due ricercatrici e interpreti della canzone tradizionale contadina e urbana che sabato 6 luglio, alle 21.15, saranno le protagoniste di Postounico, il festival della musica e del cinema nei luoghi dell’arte. 

La rassegna itinerante che coniuga le sonorità alle bellezze dell’arte fa tappa questa volta sui colli del Comune di Sarego, a Corte Sant’Eusebio, che nell’undicesimo secolo accolse il primo nucleo di monaci della congregazione mantovana di San Marco. Dopo la morte per peste delle ultime monache, nel 1511 il convento si trasformò da luogo di spiritualità ad azienda agricola. L’attuale chiesa fu costruita nel 1647 e, sui resti del vecchio convento, venne eretto il caseggiato con l’ampia e luminosa barchessa.

Questo dunque il contesto nel quale le due cantanti si esibiranno, condividendo il palcoscenico di Postounico in un concerto-racconto di melodie popolari, cantilene, ninne nanne, canti d’amore, canti di protesta e rabbia per coinvolgere il pubblico. Un repertorio popolare a cui si aggiungeranno anche versioni unplugged.

“Stupefacente – si legge nella presentazione dello spettacolo – è l’elenco di collaborazioni e progetti che portano la firma di Lucilla Galeazzi: da quelli con i suoi maestri Giovanna Marini e Roberto De Simone, ai duetti con artisti internazionali come Mercedes Sosa e Teresa Salgueiro dei Madredeus. Con una vocalità unica, impreziosita dal gesto teatrale, dal 1977 Lucilla Galeazzi vive a Roma. Alla scena musicale romana appartiene anche Stefania Placidi. E’ chitarrista, cantante e autrice, con una intensa attività artistica in ambito folk che l’ha portata a contatto con realtà eterogenee”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *