Provincia

Brendola, vasto incendio in una ditta di vernici

Brendola – Un furioso incendio ha devastato oggi una azienda di vernici con sede a Brendola, in via Orna, la Isello Vernici. Per domare il rogo di vaste proporzioni, che è scoppiato poco prima delle 13 e dal qual si è sviluppata una nera colonna di fumo visibile a grande distanza, sono accorsi numerosi mezzi dei vigili del fuoco, una ventina almeno, arrivati in prima battuta da Vicenza, Lonigo, e Arzignano e poi anche dai comandi di  Verona, Padova, Treviso, Rovigo e Venezia. Più di sessanta operatori hanno lavoro a lungo per spegnere le fiamme. Per fortuna, non ci sono stati morti o feriti.

Da sottolineare che il rogo ha divampato a brevissima distanza dall’autostrada A4, che è stata chiusa tra i caselli di Montebello e Montecchio. La misura si è resa necessaria per potere operare il contenimento delle fiamme dalla stessa autostrada e per spegnere le barriere antirumore coinvolte nel rogo. Alle 15.30 l’incendio è stato posto sotto controllo, anche se ha continuato a bruciare per le ore successive producendo una sempre pià alta colonna di fumo. Sul posto anche il nucleo Nbcr (nucleare biologico chimico radiologico) dei vigili del fuoco di Mestre.

L’odore pungente causato dalle fiamme e dal tipo di azienda che è andata a fuoco ha fatto preoccupare i residenti nella zona. Alte colonne di fumo denso e nero, si sono levate, del resto, minacciose verso il cielo, visibili anche da parecchi chilometri di distanza. Dopo aver appreso la notizia del rogo, il Comune di Vicenza ha diramato una nota nella quale, come precauzione, si invitano i cittadini a chiudere le finestre e a non sostare all’aperto. Altrettanto hanno fatto gli altri comuni vicini al luogo dell’incendio.

“In relazione all’incendio in una ditta di vernici di Brendola – spiegava il comunicato di Palazzo Trissino -, a titolo precauzionale, si consiglia di chiudere le finestre e non sostare all’aperto nel territorio comunale di Vicenza. L’amministrazione comunale sta monitorando l’evoluzione dell’evento in stretto contatto con Arpav”. Da segnalare infine che, proprio per i timori sulla qualità dell’aria dopo l’incendio, è stato anche annullato il il concerto Viva Verdi, che era in programma in città questa sera, alle 21, in piazza dei Signori.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button