Breaking News

Vicenza, progetto “Scuole sicure” contro lo spaccio

Vicenza – Via libera della Prefettura al progetto “Scuole sicure” con cui il Comune di Vicenza si candida ad ottenere un contributo di 46.628 euro dal Ministero dell’interno per la realizzazione di un progetto di prevenzione e contrasto allo spaccio di droga nei pressi degli istituti scolastici. Ora il fascicolo passa a Roma per l’approvazione definitiva del finanziamento.

L’iniziativa prevede quattro nuove telecamere di videosorveglianza distribuite tra gli istituti tecnici Fusinieri e Piovene e le stazioni dei treni e delle corriere, un cane antidroga stabilmente in forze alla polizia locale, ore di straordinario in più per gli agenti impegnati in specifiche attività, e formazione nelle scuole a cura di esperti.

“Si tratta di un progetto articolato – ha spiegato il sindaco, Francesco Rucco, – che affronta la piaga della diffusione degli stupefacenti tra i giovani sia dal punto di vista della prevenzione sia sul fronte del contrasto. Mi auguro che il Ministero sblocchi rapidamente il finanziamento per avviare rapidamente le iniziative previste”.

Le quattro nuove telecamere (costo complessivo 24 mila euro), installate in corrispondenza degli ingressi delle scuole Fusinieri e Piovene e dell’area tra le due stazioni dove transitano quotidianamente fino a 5 mila studenti, andranno a integrarsi con la rete di videosorveglianza controllata da polizia locale e questura.

Dopo la positiva esperienza dell’utilizzo in convenzione del cane Buddy, 20 mila euro serviranno a dotare il comando di un proprio cane antidroga: un cane lupo che in questi mesi viene appositamente addestrato insieme all’agente che dovrà accompagnarlo nelle operazioni. La nuova unità cinofila sarà utilizzata anche nei pressi degli istituti scolastici della città.

L’impiego della polizia locale in queste specifiche attività di contrasto dello spaccio di stupefacenti vicino alle scuole richiede un incremento del servizio ed è per questo che 3.600 euro del progetto saranno destinati al pagamento di un certo numero di ore di straordinario del personale incaricato.

Infine, sul fondamentale fronte della prevenzione, con un investimento di 4.200 euro gli istituti scolastici saranno coinvolti in attività di informazione e formazione condotte da esperti per aumentare la consapevolezza dei giovani rispetto alle problematiche relative all’uso, al consumo e alla cessione di sostanze stupefacenti. Il Comune cofinanzierà il progetto con 5.205 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *