Breaking News
Un Gay Pride degli anni passati (Foto d’archivio)
Un Gay Pride degli anni passati (Foto d’archivio)

Vicenza, è il fine settimana del Pride…

Vicenza – Tra polemiche, espressioni di solidarietà ed iniziative talvolta sopra le righe (e fuori dal tempo) nella nostra città è arrivato il fine settimana del Vicenza Pride, che per la prima volta ospiterà un Pride Village, ovvero un grande spazio, dal 14 al 16 giugno, sul lato ovest di Campo Marzo, con mercatino, ristorazione e area spettacolo, come avviene nelle grandi città d’Europa e Nord America. Il corteo invece, la parata insomma, è prevista per sabato 15 giugno.

Il Vicenza Pride Village ospiterà musica dal vivo, animazione per i più piccoli, dj set, spettacoli, esibizioni artistiche, balli e un talent show. L’intera area sarà attrezzata e provvista di truck food, bar, mercatino, bancarelle e banchetti con infopoint delle associazioni del territorio. Il taglio del nastro, al quale verranno invitate le autorità locali, è in programma per venerdì 14 giugno, alle 16. A seguire l’esibizione di tre band e un dj set fino alla chiusura.

Sabato 15 giugno il Village rimarrà aperto dal mattino fino a mezzanotte con un programma tutto dedicato alla Parata del Pride, che si snoderà per le vie del centro con partenza ed arrivo nel Village, a Campo Marzo. Sul palco, durante la serata della grande festa, si susseguiranno spettacoli di burlesque, pole-dance e musica. La domenica sarà invece dedicata alle famiglie con varie attività per bambini, in sinergia con Arci ragazzi.

“Il Vicenza Pride Village è una grande scommessa – ha spiegato Mattia Stella, presidente del Vicenza Pride -. Per la prima volta Vicenza ospiterà un evento che in altre città più grandi è una consuetudine. Tutto questo grazie all’energia dei nostri volontari e volontarie, all’aiuto dei nostri sponsor e alla voglia di divertire e divertirsi. Nello stesso week end si svolgerà anche The Weekender, a pochi passi dal Village, e qualche giorno dopo inizierà il Lumen Festival, ma tra noi non c’è competizione, semmai sinergia”.

Il programma dettagliato dell’evento è disponibile sul sito www.vicenzapride.it e sui canali social del Vicenza Pride. “Vogliamo che questo Pride – ha infine concluso Stella – diventi un’occasione in più per la nostra città. Spingeremo i partecipanti a visitare il centro di Vicenza anche attraverso iniziative culturali previste per il sabato mattina: una guida turistica in chiave Lgbt per il centro e il packrafting sul fiume Retrone, fino al ponte delle Barche. Una città da riscoprire in un’ottica alternativa e colorata. Una città che rilancia il turismo anche in chiave rainbow”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *