La marcia Restiamo Umani, ieri, 22 giugno, da Rovereto all'Altovicentino
La marcia Restiamo Umani, ieri, 22 giugno, da Rovereto all'Altovicentino

Restiamo Umani, la marcia per dire no all’odio

Santorso – La marcia Restiamo Umani, dell’attivista per la pace John Mpaliza, arriva a Santorso, domani sera, lunedì 24 giugno, con un incontro pubblico programmato a Villa Rossi alle 20.30. Si tratta di un cammino che, nell’arco di quattro mesi, sta “portando in tutta Italia – scrivono i promotori – un messaggio di resistenza attiva e positiva al clima di odio e paura che si sta instaurando nel nostro Paese”.

Una marcia per promuovere i diritti per tutti dunque, abbattere i muri dell’indifferenza e costruire ponti di solidarietà. La marcia è partita da Trento, giovedì 20 giugno, nella giornata mondiale del Rifugiato, e passerà per Santorso lunedì 24 giugno, dopo essere arrivata oggi in Altovicentino, dove sta percorrendo la Romea Strata per arrivare a Schio nel tardo pomeriggio. 

Il Comune di Santorso ha aderito alla marcia ed il ritrovo è previsto per domani alle 18, nel parcheggio vicino al Faber Box di Schio. Di qui si raggiungerà Santorso lungo il percorso di campagna di via Boldoro e via Braglio. Alle 20.30 l’arrivo al parco di Villa Rossi, dov’è prevista la cena al sacco, a carico dei partecipanti, e poi l’incontro pubblico di saluto, musica e festa animato dai gruppi locali, con la proiezione di un corto a tema e una testimonianza di John Mpaliza.

La marcia Restiamo Umani si concluderà, domenica 20 ottobre, a Roma, in piazza San Pietro. L’accompagnamento alla marcia è sempre aperto alla libera partecipazione di tutti coloro che ne condividono le finalità e lo spirito di amicizia, solidarietà e pace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità