Breaking News

Musica e colori in città nel Vicenza Pride

Vicenza – Giorno di gay pride oggi per Vicenza e, nonostante l’impegno e la buona volontà di tanti affinché la manifestazione fosse un segnale di progresso e civiltà, le ombre non sono mancate. La parata all’insegna dei colori dell’arcobaleno e dell’orgoglio omosessuale è partita alle 16, da Campo Marzo, passando per viale Roma, corso Palladio, piazza Matteotti, contra’ Cabianca, ponte San Paolo, contra’ Santi Apostoli, ponte Furo e viale Dalmazia, per tornare infine al punto di partenza.

In mattinata invece c’è stata la “processione riparatrice” dei cattolici integralisti, ferocemente ostili a qualsiasi ipotesi di accettazione della realtà gay. Poiché desideriamo che la nostra società umana progredisca, ci limitiamo a dare notizia di questo, senza commenti, dato che l’intolleranza si commenta da sola.

Ben diverso l’intervento, diffuso già da qualche giorno, del Vescovo di Vicenza Beniamino Pizziol, che invece ha ammonito sul vero contenuto di tolleranza e fratellanza presente nel Vangelo, invitando a non giudicare e dicendosi disponibilie al dialogo.

Tra le altre ombre da segnalare anche il forfait dato dalla consigliera comunale di Vicenza Caterina Soprana, delegata ai diritti civili, che non ha partecipato al Pride dissociandosi per via di alcuni episodi che si sono verificati questa mattina, forse nati in risposta alla “processione riparatrice”.

La festa prosegue comunque, con track food a Campo Marzo, dj set, esibizioni canore, burlesque e pole dance, ed anche un talent show. La giornata di domani, domenica, sarà invece dedicata alle famiglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *